Sequestrato un ingente quantitativo nei pressi di “Torre Egnazia” al confine con il territorio monopolitano

Nei giorni scorsi, gli agenti del locale Commissariato di Pubblica Sicurezza hanno sequestrato un altro ingente quantitativo di droga, rinvenuto nei pressi della zona di “Torre Egnazia”.

L’operazione (eseguita nell’ambito delle attività di prevenzione e delle contestuali attività investigative finalizzate alla repressione del grande traffico internazionale di sostanze stupefacenti) ha consentito di sottrarre ben ventitre chilogrammi di marijuana al mercato nero degli stupefacenti.

La droga si presentava divisa in quattro voluminosi pacchi e, secondo gli inquirenti, costituiva una piccola parte di un ennesimo carico giunto sulle coste italiane, verosimilmente “perso” durante le operazioni di sbarco o non recuperato per il timore di essere intercettati dalle forze dell’ordine.

ALTA L’ATTENZIONE DELLA POLIZIA DI STATO

Tuttavia, l’attenzione della Polizia di Stato non si sofferma soltanto sulla lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti, ma rimane alta anche al contrasto di altri reati. Anche la scorsa settimana, infatti, proprio per dare maggiore impulso alle attività investigative in corso, sono proseguiti i servizi straordinari di controllo disposti dal Questore di Bari, Dirigente Generale dott. Carmine ESPOSITO con l’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine di Bari che ha setacciato – secondo un preciso piano strategico – alcuni punti della città a seguito di alcuni tentativi di furti in abitazione, con il controllo di numerossime persone, di veicoli e di pregiudicati sottoposti a misure restrittive e di prevenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.