Le motivazioni della decisione rivolte all’attenzione del partito

Il generale clima di delusione che lo circonda, induce Antonio Paulangelo dell’ANGSA Monopoli Onlus ad abbandonarsi ad uno sfogo: «Lascio il Patto con la Città».

Nonostante ne sia stato uno dei fondatori, Paulangelo non si sente supportato dal partito nelle varie battaglie sociali che l’hanno visto protagonista: dall’apertura del Centro di Contrada San Bartolomeo al progetto per l’abbattimento delle barriere architettoniche, dal “Mattatoio” al secondo piano rimasto ad oggi ancora chiuso.

Tutte importanti tematiche legate al sociale, di cui ne aveva dato cenno anche nell’appello lanciato a dicembre in qualità di Presidente dell’ANGSA Monopoli Onlus per smuovere le coscienze prima di rassegnare le dimissioni.

«Non credo più nella politica né nei partiti civici che sposano le cause del sociale – sostiene Antonio – ma che poi non agiscono concretamente come è accaduto per il “Patto con la Città”; una situazione che non è affatto mutata nonostante si sia trovata un’unione di intenti con i “Cittadini in Movimento” di Sorino. Io – conclude Paulangelo – ci credevo tanto e seppur abbia perso tanto tempo in campagna elettorale, questo non è bastato affinché fossero affrontate le problematiche importanti, quelle grosse, che rimangono come le periferie di cui nessuno si cura».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.