Gibbs ed Hamilton non potranno giocare con Manfredonia, che rinuncia a schierare i suoi U.S.A.

La Cassandro Action Now! Monopoli comunica di aver ricevuto dall’Ufficio Tesseramenti FIP Roma una mail in cui viene imposto lo stop all’utilizzo dei giocatori Madarious Gibbs e Justin Hamilton.
Analogo provvedimento è stato notificato a molti altri sodalizi partecipanti al campionato di Serie C (in Puglia come nelle altre regioni), sul presupposto che le modalità seguite per il tesseramento (analoghe nella quasi totalità dei casi per gli atleti extracomunitari tesserati dalle squadre di C Gold e Silver!) non siano state conformi alle nuove previsioni regolamentari FIP, vigenti dalla corrente stagione.
Le società, tutte colpite da questo provvedimento bizzarro quanto intempestivo, che guasta e va a falsare un campionato fin qui bellissimo, hanno deciso di assumere iniziative comuni a tutela dei propri diritti e nei prossimi giorni valuteranno come comportarsi. Appare infatti impensabile che solo dopo 27 turni di campionato la Federazione possa essersi accorta che tutte le società italiane siano incorse nel medesimo errore. E che solo il 1° marzo, peraltro a tesseramenti chiusi, abbia avvertito le società dell’impossibilità di schierare ancora i propri atleti extracomunitari.
La famiglia dell’Action Now! esprime il proprio forte rammarico per questi accadimenti, che vanno a turbare una stagione che è stata fino a questo momento semplicemente esaltante. Ed è vicina nella sua totalità a Justin Hamilton (miglior rimbalzista dell’intera lega) e Madarious Gibbs (miglior realizzatore), atleti esemplari e protagonisti assoluti del fantastico campionato della formazione biancazzurra monopolitana.
Domani nella gara con Manfredonia il pubblico di Monopoli potrà testimoniare la propria vicinanza e salutare i suoi 2 beniamini, cui l’Action Now! ha già proposto di tornare a giocare a Monopoli nella prossima stagione sportiva 2017/2018.
La società ospite del Manfredonia, con squisita e signorile sensibilità, ha deciso di non schierare a sua volta i propri atleti U.S.A., i quali – pur trovandosi in posizione analoga a quella di Gibbs ed Hamilton – sarebbero stati per la FIP utilizzabili, in quanto a loro non è stata ancora comunicata alcuna inibizione.
La partita inizierà con un’iniziativa concordata da tutte le società: alla prima palla a 2 le squadre in campo rinunceranno a giocare – facendo scadere i 24 secondi senza toccare la palla -, in segno di protesta verso la FIP e solidarietà nei confronti dei giocatori di cui è stato proibito l’utilizzo.
In considerazione della particolarità del momento, l’Action Now! ha deciso che in questa occasione l’ingresso alla partita, che avrà inizio alle 18.30, sarà libero e gratuito.

UFFICIO STAMPA ASD ACTION NOW! BASKET MONOPOLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.