Arredo urbano danneggiato in via Marina del Mondo

Quello della salvaguardia ambientale rimane ancora un ambizioso traguardo da raggiungere in città.

Per certi versi, l’inciviltà continua ancora infatti a regnare sovrana. Basta guardare lo scempio provocato da rifiuti abbandonati ogni dove: dallo spiazzo nei pressi della Cripta dello Spirito Santo alla banchina stradale insistente presso la cabina elettrica di via Conchia, dalla scogliera di Cala Corvino a Cala Monaci, dove anche l’arredo urbano è stato danneggiato: oltre alla staccionata ed alla pedana in legno, anche diverse luci a pavimento della limitrofa pista ciclabile sono state deturpate, facendo rimanere scoperti i cavi elettrici.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.