Sarebbe stato abbandonato lungo la costa monopolitana

Notizie frammentarie, parziali, confuse si rincorrono in merito al tremendo ritrovamento fatto presumibilmente da alcuni turisti stranieri, oggi pomeriggio, a nord della costa monopolitana esattamente sull’arenile di Cala Monaci: il corpo esanime di un féto o di un neonato appena venuto alla luce.
Sul posto, sarebbero intervenuti gli agenti del locale Commissariato di Pubblica Sicurezza, ai quali è affidato l’arduo compito di indagare sull’accaduto.
È perciò caccia alla donna che ha avuto il barbaro coraggio di abbandonare suo figlio e di lasciarlo a questa terribile sorte. D’altronde, nel 2017 non può accadere questo: esistono ormai innumerevoli metodi contraccettivi per evitare gravidanze indesiderate e, anche in casi che esulano dalla nostra volontà, si può sempre affidare la nuova vita ad un centro specializzato affinchè la creatura possa essere tirata su ed affidata alle cure di una vera famiglia.
Nel frattempo, sul corpicino ritrovato sarà eseguito un esame autoptico.

AGGIORNAMENTO: 

Da alcune indiscrezioni pare che il neonato ritrovato si tratti di una femminuccia appena venuta alla luce, abbandonata senza indumenti.

Da smentire, i rumors che la piccola fosse stata “sotterrata”sotto la sabbia perché, al momento dell’abbandono, sarebbe stata semplicemente adagiata al suolo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.