Sarà visitabile sino al 26 febbraio 2017
Alcuni di voi avranno ancora impressi nella mente alcuni manifesti pubblicitari, altri probabilmente ne conserveranno addirittura una copia in importanti collezioni pubbliche e private.

Il Cartellonismo è una delle arti figurative più significative del ‘900 ed è proprio a questa nobile arte che l’Accademia di Belle Arti di Bari ha inteso dedicare “Divieto di Affissione”, una mostra d’arte pubblicitaria inaugurata venerdì scorso all’interno della Sala del Capitano del cinquecentesco Castello Carlo V di Monopoli, dove sarà ospitata fino al 26 febbraio prossimo nelle sue sontuose sale.

Partendo dalle opere pubblicitarie realizzate dagli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Bari nel corso di Storia dell’illustrazione e della pubblicità dell’Anno Accademico 2015/2016 è stato realizzato questo suggestivo percorso espositivo, anche con materiale di repertorio, per ripercorrere le tracce del Cartellonismo.

Espongono: Morena Aloisio, Alice Filomeno, Mauro De Candia, Cristian Lenti, Annamaria Brunetti, Luca Valente, Alessandra Milella, Nicla Fortunato, Nicola Palmieri, Nadia Panarella, Vito Antonio Difonzo, Christian Perdicchia, Valeria Cisternino, Vanessa De Pasquale, Melania Pellegrino, Aguìn, Paolo De Cuarto, Giuseppe Sylos Labini e Antonio Cicchelli.

Al vernissage, ha preso parte anche il Consigliere Comunale con delega alla Cultura ed alle Politiche Giovanili Giorgio Spada che ha accolto con grande entusiasmo questa originale iniziativa.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.