“Allenarsi per il futuro”. Questo è lo slogan che ha animato l’incontro che stamattina si è svolto presso l’Aula magna di via Procaccia dell’IISS “Luigi Russo” di Monopoli. L’evento, organizzato dalla Bosch in collaborazione con Randstad, con il patrocinio del CONI, è stato rivolto agli studenti delle classi IV e V dell’Istituto professionale di Manutenzione e Assistenza tecnica e del Liceo Artistico – IISS “Luigi Russo”. È intervenuto, quale testimonial del progetto “Allenarsi per il futuro”, sottoscritto dalla Bosch e Randstad con la Direzione Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia, la già medaglia d’oro alle Olimpiadi di Sidney del 2000, il judoka Pino Maddaloni, quale esempio di passione, impegno, responsabilità e soprattutto “allenamento”, valori indispensabili per realizzare i propri sogni. Pino Maddaloni non è solo un atleta che ha vinto moltissime competizioni nazionali e internazionali, ma un esempio di onestà, caparbietà e coerenza. Nella vita bisogna vincere”, ha ribadito Maddaloni agli studenti, “non nel senso di vincere le medaglie, ma nel senso che bisogna sfidare se stessi e superare quello che non si sa fare. Non bisogna arrendersi, ma impegnarsi a diventare più bravi. Solo quando si diventa veramente bravi in ciò che ci piace fare, i risultati si vedono”. La prima sfida da vincere è quella con se stessi e per superare i propri limiti bisogna avere obiettivi da raggiungere, crederci e impegnarsi con tutte le proprie forze. “Non bisogna stancarsi di porre domande e obbligare gli insegnanti, gli allenatori, gli adulti a dedicare il loro tempo alla nostra formazione e alla nostra crescita, soprattutto se si vive in un quartiere come Scampia”. Unesperienza coinvolgente e stimolante per gli studenti, un monito a credere in se stessi e ad impegnarsi.

Della sua storia e di quella del padre Giovanni, che lo segue nella preparazione atletica, parla il film “L’oro di Scampia”, in cui l’esperienza umana e sportiva diventano testimonianza di quei valori che lo sport può veicolare anche in quartieri difficili come Scampia. Il progetto “Allenarsi per il futuro” ha l’obiettivo di orientare i giovani alle scelte professionali e universitarie in modo da aiutarli a realizzarsi pienamente, è un progetto ideato da Bosch Italia in collaborazione con Randstad ed altre imprese, enti ed istituzioni su tutto il territorio italiano, contro la disoccupazione giovanile e per offrire opportunità di alternanza scuola-lavoro.

Il progetto nasce dall’analisi di un dato allarmante: la disoccupazione giovanile tra i 15 e i 24 anni raggiunge in Italia il 36,4 %. Sono più di 2 milioni i giovani sotto i 29 anni che non studiano, non lavorano e non sono in formazione. Il motto del progetto “andiamo a vincere” vuole essere un incoraggiamento per tutti quei ragazzi che non hanno ancora le idee chiare sul futuro e rischiano di sprecare energie, tempo e risorse. Come diceva Nelson Mandela «Un vincitore è semplicemente un sognatore che non si è mai arreso». Forse è proprio da questa idea che si dovrebbe ricominciare, aiutando i ragazzi a imparare a sognare. L.T.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.