Lungomare Santa Maria, passeggiata nuovamente danneggiata dalle mareggiate invernali

Non sarebbe auspicabile la collocazione di nuovi frangiflutti?

La forza con cui le ultime mareggiate invernali si sono infrante sulla passeggiata di collegamento da Cala Portavecchia al Molo Regina Margherita ha provocato il distaccamento di un’altra parte del còrdolo e della pavimentazione; stavolta, in corrispondenza del Torrione di Santa Maria (in passato già oggetto di un intervento di manutenzione straordinaria).

All’altezza della prima scalinata (quella nei pressi dell’imbocco di Largo San Salvatore), infatti, il còrdolo è saltato già da quasi un anno.

Ergo, considerando che il tratto sotto il Castello Carlo V sia stato per ben due volte oggetto di un intervento di ripristino della diga foranea e della pavimentazione, non sarebbe auspicabile la collocazione di nuovi frangiflutti che possano diminuire l’impetuosità con cui le mareggiate si infrangono lungo il litorale monopolitano, contribuendo a rallentare il fenomeno dell’erosione costiera che ci porterà a perdere chilometri di costa?

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.