La fanova di Largo Portagrande con le radici degli alberi eradicati a Monopoli

Gentile Direttore,
trovandomi stamane per caso a fare spesa al mercato settimanale della frutta e verdura di Castellana Grotte, sono rimasto incuriosito dalle tante fanove allestite al centro di largo Portagrande laddove, stasera, saranno incendiate per rievocare la sparizione della peste del ‘600. Quella gigantesca centrale, che mostro nella foto allegata, mi ha particolarmente colpito, giacchè sembrava ricca di interi apparati radicali. Ho chiesto un po’ in giro e mi è stato risposto che si trattavano di radici di alberi eradicati a Monopoli. Il mio pensiero è andato subiti a quelle estratte dal sottosuolo lungo la via A. Pesce ormai chiusa al traffico per lavori di ripristino del vecchio filare di pinus pinea abbattuto alcuni mesi fa. La speranza è che il profumo della loro combustione possa inondare la città di Castellana per farne rivivere il ricordo.
Franco Muolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.