Angelo Annese – Foto Paola Calabretto

L’Assessore Annese: “Noi dovremmo essere pronti. Speriamo che non serva”

Le precauzioni non sono mai troppe, al giorno d’oggi, se si pensa agli sconvolgimenti climatici determinati dal surriscaldamento globale.

Proprio la prudenza ha suggerito all’Amministrazione Comunale di Monopoli di adoperarsi per porre in essere tutte le azioni necessarie per garantire sicurezza alla cittadinanza ed evitare disagi in seguito.

Come gia’ ampiamente anticipatovi nel servizio giornalistico intitolato “Emergenza neve, ci si mobilita a Monopoli”, nella mattinata odierna, si e’ concertato il da farsi nel corso di un summit svoltosi presso il locale Comando di Polizia Locale, al quale ha partecipato anche l’Assessore alle Contrade ed Infrastrutture Angelo Annese: “Noi abbiamo avviato la macchina organizzativa e gia’ da domani sera, noi dovremmo essere pronti per ogni evenienza – ha dichiarato alla nostra redazione di “The Monopoli Times”, aggiungendo – abbiamo contattato anche altre aziende per chiedergli un aiuto qualora dovesse servire”.

L’attenzione e’ rivolta specialmente all’agro che, trovandosi in una zona collinare, potrebbe essere maggiormente soggetto a precipitazioni di carattere nevoso: non sappiamo pero’ come si possa evolvere la situazione; siamo pronti per la citta’ e la collina. Le vie principali sarebbero le prime ad essere sgomberate, specialmente quelle che conducono all’ospedale ed alla stazione ferroviaria. Tuttavia, speriamo che non serva. Naturalmente, le strade provinciali non sono di nostra competenza”.

Ne’ dalla Regione e nemmeno dalla Citta’ Metropolitana di Bari e’ arrivata alcuna comunicazione su come si intende agire, ma nella tarda serata e’ stato emaanato un bollettino della Protezione Civile.

“La discesa di aria polare dal nord-europa fino al mediterraneo centro-orientale determinerà, da stasera – si legge nel comunicato – l’inizio di una fase di maltempo, di stampo prettamente invernale, su tutta l’Italia. Si assisterà ad un intenso aumento della ventilazione Dai quadranti settentrionali, dapprima sul nord, in estensione giovedì a tutto il Centro-sud. Precipitazioni nevose interesseranno le regioni centrali adriatiche e Il sud, associate a un generale crollo delle temperature, con conseguenti diffuse gelate.
Il dipartimento della protezione civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse che prevede, dal mattino di domani, giovedì 05 gennaio 2017, e per le successive 24-36 ore, si prevedono venti di burrasca, dai quadranti settentrionali, con raffiche di burrasca forte, su tutta la puglia. Mareggiate lungo le coste esposte. Dalla mattinata di domani, giovedì 05 gennaio 2017, e per le successive 24-36 ore, si prevedono nevicate sulla puglia settentrionale, inizialmente al di sopra dei 500-800 metri e in progressivo abbassamento fino al livello del Mare, con apporti al suolo generalmente moderati, localmente abbondanti Sulle regioni adriatiche.
Dal primo pomeriggio di domani, giovedì 05 gennaio 2017, e per le successive 24-36 ore, si prevedono nevicate su Puglia centro-meridionale, In progressivo abbassamento fino ai 300-500 metri e successivamente, dalle prime ore di venerdì 06 gennaio 2017, fino al livello del mare, con apporti al suolo generalmente moderati.
La sezione protezione civile della Regione Puglia seguirà l’evolversi della situazione, invitando ad attenersi alle raccomandazioni di seguito riportate:
• prestare maggiore attenzione alla guida di autoveicoli e moderare la velocità, al fine di evitare sbandamenti;
• evitare le zone esposte a forte vento per il possibile distacco di oggetti sospesi e mobili (impalcature, segnaletica, ecc.)e di caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri (vasi, tegole…);
• non sostare lungo viali alberati per possibile rottura di rami;
• prestare attenzione lungo le zone costiere, e, in presenza di mareggiate, evitare la sosta su moli e pontili.
In presenza di nevicate e gelate è buona norma:
• procurarsi l’attrezzatura necessaria contro neve e gelo, sia per la tutela della persona (vestiario adeguato, scarponi da neve), sia per togliere la neve dai pressi della propria casa o dell’esercizio commerciale (come pale per spalare e scorte di sale);
• avere cura di attrezzare adeguatamente la propria auto, montando pneumatici da neve o portando a bordo catene da neve, preferibilmente a montaggio rapido, controllare che ci sia il liquido antigelo nell’acqua del radiatore, verificare lo stato della batteria e l’efficienza delle spazzole dei tergicristalli, tenere in auto i cavi per l’accensione forzata, pinze, torcia e guanti da lavoro;
• verificare la capacità di carico della copertura del proprio stabile così da evitare che l’accumulo di neve e ghiaccio sul tetto possa provocare crolli.
• non utilizzare mezzi di trasporto a due ruote e, se si è costretti a prendere l’auto, attuare queste semplici regole di buon comportamento:
• liberare interamente l’auto dalla neve;
• tenere accese le luci per essere più visibili sulla strada;
• mantenere una velocità ridotta, usando marce basse per evitare il più possibile le frenate e prediligere l’uso del freno motore;
• aumentare la distanza di sicurezza dal veicolo che precede;
• in salita procedere senza mai arrestarsi, perché una volta fermi è difficile ripartire;
• prestare attenzione ai lastroni di neve che, soprattutto nella fase di disgelo, potrebbero staccarsi dai tetti;
• prestare attenzione alla formazione di ghiaccio sia sulle strade che sui marciapiedi, guidando con particolare prudenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.