Serviranno per il terzo lotto del progetto di recupero e riqualificazione di Lama Belvedere

Soltanto ieri, il nostro affezionato lettore Franco Muolo auspicava il definitivo completamento dei lavori di Lama Belvedere. Oggi, il Consigliere Metropolitano, nonchè Consigliere Comunale di Monopoli, Franco Leggiero, annuncia che è ufficiale la vittoria del bando da 41 milioni di euro della Città Metropolitana di Bari con il progetto “Periferie aperte”.

Grazie anche al mio impegno – commenta sui social lo stesso Leggiero – per Monopoli, 1 milione e 400 mila euro per il terzo lotto del progetto di recupero e riqualificazione di Lama Belvedere“.

Al fine di avere massima condivisione nell’elaborazione di una proposta che sia competitiva per il Bando della Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Città Metropolitana di Bari ha avviato un percorso di co-progettazione con le Amministrazioni Comunali, indicendo un’indagine conoscitiva. Sono state ritenute preferenziali le proposte orientate alla valorizzazione dello spazio pubblico urbano e quelle la cui qualificazione in termini di dotazione tecnologica, di benessere ambientale e di soluzioni tecniche promuova un uso intensivo dello spazio pubblico e di conseguenza garantisca il presidio territoriale e la sicurezza urbana. Il Comune di Monopoli, con Deliberazione di Giunta 9 agosto scorso aveva candidato il progetto definitivo di recupero e riqualificazione della Lama Belvedere 3° lotto (stralcio funzionale).

 

L’intervento prevede la riqualificazione di Lama Belvedere nel tratto urbano e periurbano, mediante la bonifica dell’alveo di scorrimento delle acque meteoriche, interventi sul verde e forestali di restauro della vegetazione, allestimento di percorsi di fruizione ed aree per sosta, per divertimento e per fitness, servizi per l’accesso al parco e per la fruizione delle aree. Sarà anche realizzato un punto di informazione turistica a servizio della medesima area. Successivamente ai lavori sarà garantito l’affidamento dell’area a un soggetto (preferibilmente del terzo settore) che si occupi di divulgazione, comunicazione, organizzazione eventi e visite guidate, giornate a tema e strumenti per la conoscenza e la fruizione del territorio.

 

Gli interventi garantiranno la funzione idrogeologica di Lama Belvedere riqualificando strutturalmente gli argini del torrente e mantenendo il “verde permeabile” circostante, per garantire il deflusso naturale e l’utilizzo della risorsa acqua, riducendo il rischio alluvionale; la conservazione, la valorizzazione e l’incremento della flora autoctona (orchidee, querce, macchia mediterranea, relitti di frutteti antichi) presente nell’area naturale protetta e nell’agro circostante; l’incremento della fruibilità dei luoghi da parte della comunità, allestendo percorsi ecocompatibili che consentano la connessione tra il sistema urbano e il sistema ambientale; il rafforzamento delle condizioni di sicurezza e vigilanza delle aree verdi.

 

Il tempo stimato per la redazione del progetto esecutivo e per l’affidamento e la realizzazione dei lavori è di 12 mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.