XXXIII^ assemblea annuale dell’Anci Puglia, Monopoli spreca un’importante opportunità

Nel programma delle visite guidate avrebbe potuto promuoversi come città equidistante dalle più rinomate mete di interesse turistico

Viene definita come “un’importante occasione per consolidare e rafforzare il ruolo istituzionale dell’Anci e dei Comuni, che chiedono risposte sulle questioni urgenti,  ma anche l’opportunità di riportare con forza, al centro dell’agenda del Governo, il Mezzogiorno ed il suo rilancio economico sociale, proprio facendo leva sui fattori strategici che riguardano i Comuni”.

Dopo Brindisi 2011, l’Assise nazionale dell’Anci torna in Puglia: dal 12 al 14 ottobre prossimi, il nuovo padiglione della Fiera del Levante (ingresso orientale – Lungomare Starita, 4) di Bari ospiterà infatti la 18^ assemblea congressuale, nonchè XXXIII^ assemblea annuale dell’Anci Puglia. A seguire i lavori della prima giornata ci sarà anche il Presidente della Repubblica Italiana in carica, Sergio Mattarella.

In occasione di quest’evento che premierà il proficuo lavoro dei vicepresidenti, Paolo Perrone e Antonio De Caro, il movimento dei sindaci e amministratori pugliesi che hanno sostenuto la candidatura di Bari, ma anche l’impegno attivo e propositivo di Anci Puglia, sono in programma delle visite guidate della Valle d’Itria, del Castel del Monte e di Bari. Un’opportunità sprecata da parte della città di Monopoli (nonostante il Sindaco Emilio Romani ricopra l’incarico di vice-presidente dell’Anci Puglia) che avrebbe potuto permettere al nostro territorio di promuoversi per via della sua strategica posizione geografica, al centro tra il capoluogo barese e Brindisi e a pochi chilometri dalle rinomate Grotte di Castellana, da Alberobello (Patrimonio dell’U.N.E.S.C.O., dalla stessa Valle d’Itria e da Polignano a Mare).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.