Oltre cinquanta chilogrammi di pesce sequestrato a Monopoli

Erano conservati nelle celle frigo di due ristoranti monopolitani

La Guardia Costiera di Monopoli, con personale militare specializzato nel settore pesca, ha provveduto in questi giorni ad effettuare una serie di controlli mirati lungo tutta la filiera della pesca, in mare e a terra, nei punti vendita e di commercializzazione.

I controlli a terra che hanno impegnato i militari dell’Ufficio circondariale marittimo si sono concentrati sulle attività commerciali e sui ristoranti di Monopoli, ma anche dell’entroterra verificando la regolare applicazione della normativa in materia di tracciabilità del prodotto.
Tali controlli, posti in primis a tutela del consumatore finale, hanno comportato il sequestro di oltre cinquanta chilogrammi di prodotto privo di qualsivoglia informazione utile ai fini della rintracciabilità e le relative sanzioni amministrative.

In particolare venivano sanzionati due ristoranti del territorio di Monopoli per detenere prodotto ittico nei propri congelatori “non tracciato” e una pescheria di Gioia del Colle  per la detenzione di 32 kg. di mitili di dubbia provenienza e privi di informazioni relative alla rintracciabilità degli stessi.

Le attività di repressione degli illeciti collegati alla filiera della pesca continueranno per tutta l’estate a tutela della salute pubblica: le informazioni indicanti la provenienza e utili alla rintracciabilità del prodotto ittico oltre ad essere previste dalla normativa italiana e comunitaria, sono fondamentali per garantire al consumatore finale di conoscere cosa sta acquistando, se si tratta di prodotto fresco o congelato, in quali mari è stato pescato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.