Sequestrati prodotti ittici privi di qualsiasi documentazione di tracciabilità

Sanzionato amministrativamente il titolare di uno stabilimento balneare, deferito per opere edilizie abusive

Nei giorni scorsi, il titolare di un noto stabilimento balneare di località Capitolo è stato deferito alla Procura della Repubblica e sanzionato amministrativamente dal personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Monopoli nell’ambito dell’attività connessa all’operazione “Mare Sicuro 2016”, disposta a livello nazionale dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera e coordinata a livello regionale dalla Direzione Marittima di Bari.

A seguito dei mirati controlli disposti a livello locale, oltre ad essere stata scoperta l’abusiva realizzazione di opere nella fascia di rispetto dei 30 metri con il confine con il demanio marittimo (in spregio alle vigenti norme demaniali ed edilizie), i militari hanno sequestrato – in attesa che la Regione Puglia ne disponga la distruzione – un’ingente quantità di prodotto ittico: 10 kg di tonno rosso e sushi, detenuto nelle celle frigo del ristorante ubicato nella struttura balneare, privo di qualsiasi documentazione di tracciabilità.

I controlli in mare e lungo il demanio marittimo nel territorio di competenza continueranno per tutta la stagione estiva. Particolare attenzione sarà rivolta al rispetto dell’Ordinanza balneare della Regione Puglia e dell’Ordinanza di sicurezza balneare emanata dal Capo del Circondario marittimo di Monopoli. Ad oggi gli uomini della Capitaneria di porto hanno provveduto, nel corso della stagione balneare, a sanzionare e contestare ben 13 illeciti amministrativi ai titolari degli stabilimenti balneari di Monopoli e Polignano a mare per la violazione delle anzidette ordinanze, non garantendo in diversi casi gli standard di sicurezza necessari ai clienti, fruitori delle spiagge e del mare.

Tra le iniziative poste in essere dal Tenente di Vascello (CP) Salvatore DE CRESCENZO, nell’ambito dell’operazione Mare sicuro anche una serie di conferenze a favore dei diportisti, la prima delle quali si è tenuta presso il Porto turistico di Cala Ponte di Polignano. Domani sarà la volta della Sezione della Lega Navale Italiana di Monopoli:  nel corso dell’ incontro, che si terrà  nella mattinata del giorno 23 luglio, saranno ricordate le regole basilari da osservare in mare, ponendo particolare attenzione alle norme in materia di prevenzione degli abbordi in mare. Al termine della conferenza, dopo aver illustrato il “bollino blu 2016”, i militari della GUARDIA COSTIERA procederanno ad effettuare controlli a bordo delle imbarcazioni ormeggiate, a seguito del quale, a visita effettuata con esito positivo sarà rilasciato ai diportisti un verbale e lo sticker – bollino blu che dovrà essere da loro applicato ben visibile sull’imbarcazione.

Lo scopo del “bollino blu” è evitare, di massima, ulteriori duplicazioni nei controlli da parte delle Capitanerie di Porto o delle altre Forze di Polizia impegnate in mare. I controlli del personale della Guardia Costiera ai fini del rilascio del Bollino riguarderanno, in particolare, la documentazione di bordo, le dotazioni di sicurezza, le condizioni generali dell’unità e la presenza dei previsti certificati assicurativi.

Si ricorda a favore dei bagnanti e dei diportisti che è attivo sul tutto il territorio nazionale il numero gratuito 1530, attivo per le emergenze in mare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.