Un primo step è l’adesione alla campagna “Spiagge e Fondali puliti 2016” di Legambiente

Questo slideshow richiede JavaScript.

Non ha nascosto l’amarezza per la perdita di “un vessillo importante” – qual è la Bandiera Blu 2016 – per una città turistica come Monopoli, specie dopo averla ottenuta per quattro volte consecutive, l’Assessore al Demanio ed alla Pianificazione Integrata del Territorio Stefano Lacatena che, ieri, in apertura di una conferenza stampa svoltasi presso la Lega Navale di Monopoli, ha annunciato che è iniziata la (ri)conquista dell’ambìto riconoscimento FEE.

Il primo step è proprio l’adesione alla campagna “Spiagge e Fondali puliti 2016” promossa da Legambiente, che ci si accingeva a presentare.

Si partirà simbolicamente dalla pulizia dell’arenile di Cala Porto Rosso (Bandiera Blu 2015) e del fondale di Cala Porto Vecchio, il cuore della città.

Anche quest’anno, l’Amministrazione Comunale ha aderito all’iniziativa con la collaborazione della Lega Navale di Monopoli, del G.A.C. (Gruppo di Azione Costiera) “Mare degli Ulivi”, dell’ASD Corvino Diving School, della Diving Center Poseidon, degli Istituti Comprensivi “Modugno-Galilei” e “Jones-Comes”, dell’IISS “Vito Sante Longo”, dell’Ufficio Circondariale Marittimo – Capitaneria di Porto di Monopoli e dell’Ecologica Pugliese.

Alla conferenza, durante la quale sono state mostrate le nuove magliette, ha presenziato anche una delegazione dell’Istituto Alberghiero.


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.