Soggiorno in Francia per alcuni studenti del Polo Liceale

20160429_095845-(FILEminimizer)Giovedì, ore 23:20

Scambio scolastico con il Liceo “Elie Cartan” di La Tour du Pin  

Per il terzo anno consecutivo il Polo Liceale “G. Galilei” di Monopoli ha riproposto uno scambio culturale con un liceo francese, quest’anno con il Liceo “Elie Cartan” di La Tour du Pin, una cittadina della regione Rhone-Alpes nel sud-est della Francia.

L’esperienza di scambio ha avuto come protagoniste quindici alunne del Polo Liceale “G. Galilei” di Monopoli delle classi seconda B, seconda C e quarta  A del Liceo Linguistico. Le studentesse, accompagnate dalle professoresse Sabrina Annicchiarico, Docente di Lingua Francese e Referente del Progetto, e Carmela Camarda, Docente di Lingua Francese, hanno soggiornato dal 26 aprile al 3 maggio 2016 a La Tour du Pin, una cittadina della regione Rodano-Alpi, seconda regione turistica francese, ospiti dei loro corrispondenti francesi che, a loro volta, hanno ricambiato ampiamente l’ospitalità ricevuta a Monopoli dal 30 marzo al 6 aprile scorso.

Durante il loro soggiorno francese sono state effettuate escursioni e visite guidate sul territorio. In programma: la visita di Lione, città d’origine romana che possiede un notevole patrimonio artistico e culturale e il cui centro storico è inserito nella lista del patrimonio mondiale dell’Unesco e rappresenta il più grande insieme urbano del Rinascimento europeo; la visita di Grenoble “la capitale des Alpes”, una città  universitaria dinamica e moderna che continua ad avere numerosi rapporti culturali  con l’Italia, essendo stata sin dalla fine dell’800 meta di un considerevole flusso immigratorio dall’Italia ,proveniente soprattutto da Corato, cittadina pugliese.

Le studentesse italiane hanno anche potuto apprezzare le risorse paesaggistiche e naturalistiche della regione: montagne innevate, fiumi, natura lussureggiante. Ma il momento più emozionante per loro è stata la visita della “maison d’Izieu, mémorial des enfants juifs” (ad una trentina di chilometri da La Tour du Pin) che ha accolto dall’estate del 1943 al 6 aprile del 1944 un centinaio di bambini ebrei prima che una quarantina di loro fossero deportati ad Auschwitz. Un luogo di storia e di memoria fortemente evocativo ed estremamente istruttivo per le giovani liceali.

Non meno importante per la loro formazione è risultata l’assistenza alle lezioni nelle classi dei loro corrispondenti francesi durante le quali hanno potuto constatare notevoli differenze con il loro liceo relativamente agli orari, alle materie di studio e ai ritmi di vita scolastici. È stato dunque un bello scambio all’insegna del buon umore e che ha permesso soprattutto agli alunni dei due paesi di migliorare il loro livello d’italiano e di francese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.