Illuminazione più efficiente e meno inquinante nel centro storico di Monopoli

Mercoledì, ore 13:22

Al via i lavori per l’installazione di nuovi corpi illuminanti

L’Assessore ai Lavori Pubblici Angelo Annese comunica che sono partiti nei giorni scorsi gli interventi di riqualificazione delle infrastrutture a rete di pubblica illuminazione lungo percorsi che collegano gli edifici di valore storico-monumentale e le sedi di sviluppo turistico, anche allo scopo di migliorare la vivibilità ed accrescere l’attrattività turistica del centro storico.

 

«È un progetto che continua nel solco degli interventi già attuati di recente. Prevede la riqualificazione delle infrastrutture a rete lungo percorsi che collegano gli edifici di valore storico-monumentale e le sedi di sviluppo turistico, anche allo scopo di migliorare la vivibilità ed accrescere l’attrattività turistica del centro storico», evidenzia Annese. Che sottolinea: «Si provvederà alla sostituzione e all’integrazione dell’impianto di pubblica illuminazione esistente in quanto non è adeguata alla norma sul contenimento dei consumi energetici e sulla tutela dall’inquinamento luminoso, con altri formalmente equivalenti ma adeguati alle moderne esigenze».

Gli interventi, appaltati per € 103.476,27, saranno effettuati dalla ditta Edim srl di Gravina di Puglia che si è aggiudicata la gara con un ribasso pari al 34,630%.

In particolare, saranno rimossi gli attuali 62 corpi illuminanti (non adeguati alle norme sul contenimento dei consumi energetici e sulla tutela dall’inquinamento luminoso) con 86 nuovi corpi formalmente equivalenti ma rispondenti alla vigente normativa in materia di contenimento dei consumi, minimizzazione dell’inquinamento luminoso e illuminotecnica. Saranno, inoltre, installati ulteriori 4 corpi illuminanti. Le sorgenti luminose prescelte sono state selezionate in base ad una efficienza luminosa inferiore a 100 lm/W con lampade a ioduri metallici da parete (in sostituzionedi quelle a Vapori di Mercurio) e corpi illuminanti che permettono un’ottima riduzione dell’inquinamento luminoso ed ottico. Verranno inoltre sostituite le linee di alimentazione con nuove linee aeree. La presenza di cassette di derivazione per ogni lanterna consentirà la predisposizione per eventuali interventi futuri di interramento delle linee.

La zona d’intervento riguardano principalmente le seguenti vie: Sant’Angelo, Barbacana, Cimino, Querno (alcuni chiassi), Ginnasio (nel tratto all’incrocio con Via Cattedrale), Purgatorio, Fiscaiolo, Peroscia, Argento, Mulini, Bassi, San Cosmo e via Cattedrale, nonché Largo Vescovado.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.