L’inciviltà regna sovrana anche a Porto Rosso

Questo slideshow richiede JavaScript.

Mercoledì, ore 17:36

Cestino straboccante di rifiuti e panchine divelte

Cala Porto Rosso, Bandiera Blu 2015.

Ad un anno circa dall’ottenimento dell’importante riconoscimento della FEE, l’area antistante la spiaggia pubblica è diventata irriconoscibile: mentre nei pressi della pista ciclo-pedonale di via Tommaso Moro è stata danneggiata una cassetta del contatore dell’acqua, un cestino trabocca di rifiuti lungo la vicina scalinata di accesso ad una delle calette più belle della nostra città.

Inoltre, alle innumerevoli scritte sulle pareti del muretto che circonda la scala principale che permette di raggiungere l’arenile di Cala Porto Rosso, si aggiunge lo stato di degrado in cui versano due panchine, significativamente danneggiate da ignoti.

Ergo, in prossimità dell’imminente stagione estiva, facciamo appello alle autorità competenti affinchè possano riqualificare i luoghi, che rappresentano uno dei fiori all’occhiello della nostra amata Monopoli.


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.