Ultim’ora/FLASH – Peschereccio della marineria monopolitana finisce sotto sequestro

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Mercoledì, ore 22:35

 

La Capitaneria di Porto mette i sigilli ad un altro cantiere navale al Porto di Monopoli. Deferito un monopolitano

 

Il peschereccio “Sandokan” in forze alla marineria monopolitana finisce sotto sequestro unitamente ad un altro cantiere navale sito al Porto di Monopoli.

Risalgono alla mattinata odierna, i due interventi posti in essere congiuntamente a personale dipendente dalla Capitaneria di porto di Bari dal personale del’Ufficio Circondariale Marittimo – Capitaneria di Porto di Monopoli diretto dal T.V. (CP) Salvatore De Crescenzo che, nel secondo caso, oltre a porre i sigilli al cantiere navale, avrebbe deferito il monopolitano, resosi responsabile di occupazione abusiva di suolo demaniale marittimo.

 

Continuano così serrate le attività della Guardia Costiera nell’ambito dell’attività di vigilanza dei cantieri navali disposta dalla predetta Capitaneria di porto e inserita nella più ampia operazione nazionale di vigilanza su bacini di carenaggio disposta dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto.

Nel corso dell’attività di controllo si accertava l’occupazione abusiva da parte dell’ex rappresentante dell’impresa individuale ormai cessata e non più esistente (“cancellata d’ufficio” dalla CCIAA a far data dal 11.12.2015) di tutta la suddetta area demaniale marittima per circa 500 mq. Si provvedeva dunque a deferire alla competente autorità giudiziaria un soggetto monopolitano per occupazione abusiva di suolo demaniale marittimo e contestualmente si procedeva al sequestro penale dell’area occupata abusivamente, senza facoltà d’uso.

Al momento del sequestro all’interno dell’area insisteva anche il motopesca (come si evince dalla foto allegata).

I controlli a tappeto, svolti sulle attività cantieristiche dai militari della capitaneria di porto, a tutela dell’ecosistema marino e contro l’abusivismo demaniale marittimo, continueranno senza tregua anche nei prossimi giorni.

 


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.