AP-S (3) (1)Mercoledì, ore 14:25

La terza giornata del girone di ritorno tra AP Monopoli esi è conclusa con un punteggio di 75 a 74.

Un risultato che rispecchia a pieno l’andamento della gara, in cui due squadre hanno cercato a tutti i costi la vittoria per non perdere contatto con la zona play off. La S. Rita si è dimostrata agguerrita e non ha lasciato spazi agli esperti monopolitani che comunque hanno portato a casa due punti in più in classifica molto importanti (24 punti). I primi dieci minuti si svolgono in equilibrio e terminano sul 18-19, nel secondo quarto l’AP cerca di allungare le distanze con Damasco (18) e Mazzotta (28), ma una bomba di Fanelli scrive il -3 per il Taranto chiudendo di fatto la prima frazione di gioco sul 38-35.

La ripresa vede l’ingresso in campo del play Giovanni Brunetti, rientrato dopo una lunga convalescenza a seguito dell’infortunio allo scafoide sinistro a Brindisi. Con il suo ingresso in campo la difesa dell’AP diventa più aggressiva soprattutto sui portatori di palla, durante il terzo quarto con un paio di bombe Mazzotta cerca di piazzare un parziale decisivo ma la S. Rita rimane attaccata alla partita grazie alle invenzioni di Sarli e Fanelli chiudendo il terzo quarto 53-55. Il ritmo diventa ancor più incalzante e la gara entra nel vivo nell’ultima frazione di gioco in cui l’Ap risponde colpo su colpo agli attacchi del Taranto arrivando negli ultimi secondi sul 73 pari quando coach Morè chiama il time out per disegnare l’azione per l’ultimo tiro. Tutto sembra andare secondo le aspettative, il pallone arriva tra le mani di Sirena (15) che piazza un tiro da due punti (75-73) che sembra chiudere definitivamente i giochi, ma sulla successiva rimessa viene fischiato un fallo antisportivo ai danni di Brunetti. Tutto lascia presagire un eventuale supplementare come nella gara d’andata che fu fatale all’AP. Fortunatamente De Leonardis, subentrato a Sarli che accusa il colpo subito, segna solo uno dei due tiri liberi a disposizione e nel successivo possesso con un solo secondo da giocare S. Rita non riesce a trovare la via del canestro. Per l’AP questa vittoria sa di rivincita e dona morale al gruppo anche in vista dei prossimi impegni.

Il numero 9 dell’AP Stefano Sirena, fra i protagonisti della gara, sottolinea che «è stato molto importante vincere. La difesa ed il coraggio hanno fatto la differenza e non ci hanno fatto mollare. Dobbiamo cercare di lavorare ancora di più in gruppo, perché il potenziale di questa squadra è tanto». Il capitano Toni Allegretti che sia in campo che dalla panchina incita i suoi compagni a dare il meglio, al termine, analizzando la partita sostiene che «un finale così intenso non se lo aspettava nessuno, ma è stato simile a quello dell’andata. L’importante era vincere perché dopo la brutta sconfitta con il Mesagne abbiamo dato una risposta positiva principalmente a noi stessi. Durante la gara sicuramente abbiamo difeso meglio e con forza perché siamo riusciti a tenere una squadra che di solito ha un parziale molto alto di punti. La S. Rita con l’acquisto dell’americano Koppen si è rinforzato molto e come noi punta ai play off, quindi» conclude «è stato molto importante vincere».

Il prossimo appuntamento è a Bari, sabato 13 gennaio alle 19, contro Ginnastica Angiulli un altro appuntamento importante per l’AP.

Ufficio stampa


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.