Appropriazione indebita alla stazione di servizio a Monopoli

Questo slideshow richiede JavaScript.

Mercoledi, ore 15:19

Necessario mantenere la massima attenzione al self-service

Nella tarda mattinata di ieri, un attimo di distrazione si é rivelato fatale per un monopolitano, rimasto vittima di appropriazione indebita mentre si era recato alla Stazione di Servizio IP di via L. Capitanio per fare rifornimento di carburante. Questo, il nome del reato che si sarebbe configurato agli occhi dei Carabinieri della Compagnia di Monopoli che sono intervenuti sul posto.

Invitato a sporgere denuncia, il conducente della Peugeot 207 confida nella giustizia affinché attraverso le immagini raccolte dal sistema di videosorveglianza si possa identificare il responsabile, che dovrà restituire quanto deve.

L’uomo ha infatti raccontato di essersi recato al suddetto distributore di carburanti per fare gasolio alla propria autovettura; perció, una volta accostato il veicolo in corrispondenza della pompa n. 4 (dove non vi era alcun cartello indicante la dicitura “fuori servizio” e/o “guasta”), é sceso dall’abitacolo, ha aperto il serbatoio ed una volta avvicinatosi al macchinario automatico ha inserito nell’apposita fessura una banconota da 20 euro e, soltanto dopo aver selezionato di volere l’emissione di scontrino ad erogazione avvenuta, si é accorto che in corrispondenza del numero della pompa che avrebbe dovuto selezionare c’era una X.

Intorno, c’era molta confusione e tutte le pompe erano già state occupate.

A quel punto, non sapendo come comportarsi, la vittima ha dapprima avvertito un altro conducente – che in quel momento gli era accanto in attesa del suo turno – di avere problemi, il quale ha ignorato il consiglio, inserendo subito una banconota da 10 euro (che si é cosí sommata all’importo già inserito) ed immediatamente é andata a chiedere informazioni presso il vicino snack bar, dove una donna gli ha consigliato di attendere lo scontrino di mancata erogazione.

Ritornato al macchinario, il monopolitano ha potuto soltanto constatare che lo scontrino uscito si riferiva all’erogazione effettuata da chi l’aveva succeduto – la cui auto era in corrispondenza della pompa n. 5 – per un importo di 30 euro e che perció il suo denaro era servito a quest’ultimo per fare un rifornimento di benzina. Era comunque già troppo tardi.


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.