forestale-(FILEminimizer)Mercoledì, ore 17:03

Denunciati Un Dirigente del Comune di Monopoli, il direttore dei lavori e il rappresentante della società che ha eseguito le operazioni di pulizia

 

 

Il personale del Corpo Forestale dello Stato di Bari, con provvedimento emesso dal G.I.P., ha eseguito nella mattinata di ieri il sequestro preventivo di un terreno posto nell’area urbana di Monopoli per abbandono di rifiuti rappresentati da posidonia oceanica (matte morte), che si accumula sui litorali della zona.
Le indagini della Forestale, avviate nel giugno scorso a seguito delle proteste dei cittadini monopolitani che lamentavano le esalazioni causate dall’alga, hanno portato ad accertare che tale materiale era stato prelevato da alcune spiagge locali e trasportato nella zona in questione, dove era stato accumulato, mescolato al terreno vegetale e livellato, con la conseguenza di ottenere un ampliamento della scarpata. Tale utilizzo dell’alga era supportato da analisi chimiche che avrebbero permesso di utilizzare il materiale come sottoprodotto, in violazione alla normativa vigente che qualifica i rifiuti di qualunque natura giacenti sulle spiagge come Rifiuti Solidi Urbani. Al fine di preservare il ruolo ecologico-ambientale che svolgono gli accumuli di biomasse spiaggiate, la normativa prevede il mantenimento in loco delle banquettes o, in caso di incompatibilità oggettiva fra gli accumuli di biomassa e la frequentazione delle spiagge, la loro rimozione e la loro sottoposizione a specifico trattamento, secondo la normativa sui rifiuti.
E’ scattata la denuncia per un Dirigente del Comune di Monopoli, il direttore dei lavori e il rappresentante della società che ha eseguito le operazioni di pulizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.