Mercoledì, ore 00:02

In piena emergenza, vittoria di platino sul Lecce al termine di una gara vibrante

L’Action Now! chiude nel migliore dei modi il 2015 che l’ha vista grande protagonista in primavera, quando ha conseguito la promozione in Serie C Silver. I primi mesi nel nuovo campionato sono stati invece contrassegnati da una lunga serie di vicissitudini, che non hanno consentito a tecnici, squadra e società di portare avanti il progetto iniziale. La vittoria con il Lecce frena l’emorragia di sconfitte e consente di tirare un attimo il fiato, in vista di una seconda parte di stagione che si presenta certamente non agevole ma con l’obiettivo della permanenza che resta comunque al momento senz’altro a portata di mano.
Il Lecce di coach Roberta Scialpi si è confermata avversaria assai tosta in questa fase della stagione. Malgrado Marra, il suo giocatore più rappresentativo (e monopolitano da parte di madre) fosse in condizioni non perfette, ci hanno pensato Laudisa e gli altri ottimi giovani del team salentino a rendere difficile la serata alla squadra monopolitana, allenata nell’occasione dalla coppia Latorre – Centrone. Infatti, in accordo con la società, coach Carolillo ha generosamente ritenuto opportuno un temporaneo cambio di guida tecnica, nella piena consapevolezza che la sequenza di eventi occorsi da settembre in avanti ha reso molto complicato per tutti mantenere intatti entusiasmo e motivazioni e che quindi potesse rivelarsi utile dare al gruppo una salutare scossa. Sergio resta comunque in società, essendo una risorsa imperdibile.
Nell’ultimo turno del 2015 e del girone di andata, incoraggiante la prova dell’Action Now!, che ha avuto il merito di tener botta e ribattere colpo si colpo all’aggressività degli ospiti, che si sono giovati di un metro arbitrale che non ha mai sanzionato contatti apparsi talvolta molto ruvidi. Stavolta Monopoli non si è persa in sterili battibecchi e proteste ed ha giocato la sua gara, sospinta nella prima metà da un Andrea Calisi da 20 punti (25 alla fine per lui) e nel finale da un brillante Matteo Annese, giunto a dare una mano alla sua società da Padova, ove studia e gioca in un’ottima compagine di Serie D. Encomiabile la prova del collettivo, con Calabretto e Manchisi in grado di condurre con intelligenza i compagni, pur essendo in una serata non memorabile. Bene nell’ultima frazione Domenico Giorgio, mentre un fallo tecnico ed espulsione per successiva protesta nel terzo quarto hanno macchiato invece la prova di Damasco, errori imperdonabili per un giocatore della sua esperienza in un momento così difficile della stagione tanto a livello individuale quanto per la sua squadra.
Ora la pausa, che giunge opportuna per ricaricare le pile e prepararsi al girone di ritorno, che inizia mercoledì 6 gennaio con la gara con Fasano. All’andata vinse l’Action Now!, nell’unica occasione in cui il team costruito la scorsa estate da Sergio Carolillo ha potuto giocare insieme. Fu una grande partita ed una bella vittoria, ma da allora in poi è successo di tutto ed adesso occorre ripensare al campionato con l’umiltà di chi può e deve salvarsi e basta.
ACTION NOW! MONOPOLI – IN EVENT OF FIRE LECCE 77 – 73
(1° Q: 16 – 12; 2° Q: 37 – 29; 3° Q: 54 – 48)
ACTION NOW MONOPOLI: Calabretto 8, Manchisi 15, Damasco 7, Calisi 25, Giovinazzi, Giorgio 5, Gentile, Feruglio 2, Annese 15, Rosato n.e.. All.: Latorre – Assistente: Centrone
IN EVENT OF FIRE LECCE: Laudisa 29, Marra 13, Serio 8, Petracca M. 5, Nisi 5, Falconieri 3, Petracca A. 8, Signorile 2, Pennetta, Caggiula. All.: Scialpi

ARBITRI: Russo e Sancilio
UFFICIO STAMPA ASD ACTION NOW! BASKET MONOPOLI

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.