Vandalismo, le scritte tornano a deturpare Piazza Lyss

Questo slideshow richiede JavaScript.

Martedì, ore 00:31

Una nuova segnalazione ci perviene dalla centralissima realtà

 

Soltanto qualche miglioria all’impianto di pubblica illuminazione potrebbe fungere da deterrente e scongiurare il verificarsi di nuovi atti vandalici in Piazza Lyss.

Nuove scritte deturpano una delle centralissime realtà cittadine, che dovrebbero essere invece il fiore all’occhiello della nostra città. Piazza Lyss in modo particolare perchè fu inaugurata ed intitolata il 6 agosto 2010 dall’Amministrazione Romani (2008/2013) per rendere omaggio ai monopolitani residenti nella cittadina svizzera del cantone di Berna, oltre che per rinsaldare il gemellaggio che soltanto trentuno anni fa, il 24 settembre 1983, fu sancito tra le città di Monopoli e Lyss.

Il patto fu stipulato tra i sindaci Walter Laganà e Max Gribi, dopo che il 23 aprile 1982 il Consiglio Comunale della Città di Monopoli con provvedimento n. 62 deliberò il gemellaggio allo scopo di rafforzare i contatti amichevoli, ai sensi dell’idea europea, a livello amministrativo e culturale, in particolare per il bene dei cittadini provenienti dalla Puglia e residenti a Lyss e dintorni.

Oggi, a distanza di soltanto cinque anni dall’inaugurazione, la piazza versa in condizioni pietose: oltre ad essere quasi completamente imbrattata, continua ad essere ricettacolo di rifiuti.


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.