Venti pannelli in mostra sulla Siria e sulla Terra Santa

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lunedì, ore 16:07

L’iniziativa, al Polo Liceale “Galileo Galilei” di Monopoli

“A causa mia: i cristiani tra persecuzione e speranza nella Terra Santa”: questo il tema della mostra inaugurata in anteprima nazionale al Polo Liceale “Galilo Galilei” di Monopoli.

In tutto 20 pannelli per raccontare con testi e fotografie, la storia e il dramma del popolo siriano e la situazione che vive oggi la Terra Santa. L’iniziativa, promossa da Leonardo Ivone e realizzata in collaborazione con la Fondazione Terra Santa e con il Commissariato di Terra Santa di Puglia e Molise, presieduto da Frà Padre Pio d’Andola, ha inteso sensibilizzare sul martirio del popolo siriano.

Durante la mostra, aperta non solo alle scolaresche ma anche al pubblico, si sono tenuti incontri e proiezioni di filmati e testimonianze per illustrare i luoghi santi dalla Grotta della Natività di Betlemme fino a Gerusalemme. È stato proprio Padre Pio d’Andola ha presentare la Terra Santa e la situazione che quotidianamente vivono i cristiani e i palestinesi. Il Dirigente Scolastico, Martino Cazzorla, ponendo l’attenzione sul bisogno i pace proprio sui luoghi che dovrebbero essere simbolo di pace, ha evidenziato il valore storico e l’attualità delle testimonianze riportate sui pannelli.

A coordinare la partecipazione degli alunni sono state le professoresse Rossella Cisternino e Gabriella Ostuni. Il ricavato del mercatino degli oggetti di artigianato della Terra di Gerusalemme è stato devoluto alla custodia dei luoghi di Terra Santa.

 

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.