Aumentano i furti in appartamento

Giovedì, ore 15:00

I Carabinieri della Compagnia di Monopoli intensificano i controlli

Sorpreso in casa dalla proprietaria, pur di sfuggire alla cattura, si lancia nel vuoto dal secondo piano e finisce in carcere.

L’ulteriore intensificazione dei controlli da parte dei Carabinieri di Polignano a Mare ha dato i suoi frutti. Una preziosa segnalazione al 112 ha infatti consentito di arrestare un “topo d’appartamento”.

È accaduto l’altra sera a Polignano a Mare, dove un georgiano di 28 anni è stato arrestato dai Carabinieri, con l’accusa di tentato furto aggravato in concorso.

L’allarme lanciato al 112 da alcuni vicini ha permesso ai militari d’intervenire tempestivamente presso un’abitazione di via Kennedy, dove la proprietaria, si è trovata dinanzi due individui, intrufolatisi in casa, dopo essersi arrampicati sulle tubazioni del gas ed aver scardinato la tapparella del balcone.

A questo punto i ladri, colti di sorpresa dalla donna e braccati dai carabinieri, non hanno esitato a lanciarsi nel vuoto.

Uno è riuscito a dileguarsi per le campagne circostanti, agevolato anche dal buio della zona, l’altro, un po’ ammaccato, è stato invece catturato da una pattuglia di Carabinieri, prontamente intervenuta.

Sul posto, invece, sono stati recuperati vari attrezzi da scasso, poi sequestrati.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.