Domenica, ore 19:41

La manifestazione si terrà anche a Monopoli

In occasione della Giornata Internazionale dello Studente, anche l’Unione degli Studenti Monopoli aderisce all’iniziativa in programma per il 17 novembre, organizzando una manifestazione alla quale prenderanno parte tutti gli studenti monopolitani.

“Dopo un anno di protesta contro la, ormai legge, Buona Scuola abbiamo deciso di scendere ancora una volta in piazza – spiegano nella nota pervenutaci – Continueremo a sostenere la nostra lotta contro questa legge antidemocratica e antisociale, continueremo a batterci per un’istruzione gratuita e accessibile a tutti, continueremo a rivendicare i nostri diritti. Il Governo ha fissato uno zero nel Patto di Stabilità, uno zero che pesa sulle tasche degli studenti e della popolazione, uno zero che non garantisce il Diritto allo Studio, questione che sarà argomento portante della nostra manifestazione. Ci ribelleremo contro l’autoritarismo dei presidi, affinché nelle nostre scuole non si verifichino episodi volti a ledere la libertà di espressione degli studenti, come purtroppo accaduto nei nostri giorni, volti a sminuire e limitare i diritti degli studenti. La scuola siamo noi e chi meglio di noi può conoscere quale sono le problematiche che la caratterizzano? Vogliamo inclusione nelle nostre scuole e nelle nostre città, vogliamo spazi di aggregazione e di discussione. Inoltre, come monopolitani abbiamo ritenuto necessario portare in questa giornata questioni che ci riguardano da vicino. Chiederemo un servizio di trasporti urbano ed extraurbano efficiente e alla portata di tutti, ogni giorno siamo vittime di pullman super affollati e di fermate lontane dai nostri istituiti. Andremo contro un modello di sviluppo che chiede necessariamente un cambio di rotta e che comporta una serie infinita di danni all’ambiente. Grideremo un rumoroso “no” alle trivellazioni, dannose per il nostro territorio e per la nostra economia. Al corteo parteciperà anche il comitato “No petrolio, sì energie rinnovabili” e l’Altrapolis, laboratorio urbano di cittadinanza attiva. Infine, a partire da questa occasione che vede uniti tanti studenti, cominceremo una campagna contro ogni tipo di discriminazione e di odio”.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.