Mercoledì, ore 12:05

Ricordate le eroiche gesta del Capitano Giuseppe Pirrelli, Medaglia d’argento al Valor Militare. Inaugurata la sezione cittadina dell’Associazione Nazionale Bersaglieri

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Quest’oggi, non poteva esserci tempo migliore se non una mattinata grigia e nuvolosa, in questa dolorosa ricorrenza del centenario dell’esemplare caduta del bersagliere, Capitano Giuseppe Pirrelli, per ricordare le eroiche gesta che gli sono valse come Medaglia d’Argento al Valor Militare.

 

L’intensa cerimonia, che si è fregiata della partecipazione della Fanfara del 7° Reggimento dei Bersaglieri, chiudendo il ciclo di commemorazioni del 2015 ed al contempo dando inizio a quelle per il 2016, è rientrata nell’ambito delle iniziative “Ricordare di onorare sempre i nostri caduti”, organizzate in occasione del centenario della Prima Guerra Mondiale dall’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci – Sezione di Monopoli presieduta dal Cav. Pietro Pipoli in collaborazione con l’Istituto Nastro Azzurro presieduto dal Cav. M.llo Michele Lafronza.

 

Davanti al Municipio, le numerose autorità civili e militari presenti radunatesi hanno dato vita ad un lungo corteo preceduto dalla Fanfara dei Bersaglieri, partito da Largo Plebiscito e diretto in via Capitan Pirrelli angolo via Fratelli Bandiera per la deposizione di una corona d’alloro sotto la targa di intitolazione della via ed un edificio della famiglia Pirrelli e la benedizione dell’albo della neo costituita Associazione Nazionale Bersaglieri “Cap. Giuseppe Pirrelli” Sezione di Monopoli, impartita dal Direttore della Caritas Diocesana, nonché parroco della Chiesa del Sacro Cuore, don Michele Petruzzi. Erano presenti: una delegazione degli alunni dei quattro istituti comprensivi, seguita dalle corone d’alloro con il Gonfalone della Città di Monopoli (Medaglia d’Argento al Valor Civile ottenuta in occasione della tragedia dell’Heleanna) accompagnate dal Vice-Sindaco Giuseppe Campanelli, dal Comandante del 7° Reggimento Bersaglieri Tenente Colonnello Carlo Cosimo Favia, dal Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Monopoli Magg. Giuseppe Campione, dal Dirigente del locale Commissariato di Pubblica Sicurezza Vice-questore aggiunto dott. Fabio Caprio, dal Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo – Capitaneria di Porto di Monopoli T.V. (CP) Salvatore De Crescenzo, dal Vice-Comandante della Compagnia della Guardia di Finanza di Monopoli Ten. Fratianni, dal Ten. Antonio Bruno del locale Comando di Polizia Municipale, dall’Associazione Nazionale fra Mutilati ed Invalidi di guerra, dal Picchetto Armato e dall’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci di Monopoli, dall’Istituto Nastro Azzurro, dall’Associazione Nazionale Marinai d’Italia, dall’Associazione Nazionale Polizia di Stato e dall’Associazione Nazionale Carabinieri di Monopoli, dall’Associazione Nazionale Bersaglieri della Regione Puglia, della Provincia di Bari, di Taranto, di Monopoli, Ruvo di Puglia e Toritto e, dagli studenti degli Istituti Scolastici d’Istruzione Secondaria Superiore cittadini.

 

A seguire, la manifestazione, presentata da Paolo Leoci e che ha raccolto una larga partecipazione, si è spostata in Piazza Vittorio Emanuele II con la deposizione di un’altra corona d’alloro al Monumento ai Caduti, la consegna di un attestato di fedeltà al Caporal Maggiore 7° Reggimento Bersaglieri Pietro Lillo decorato Medaglia di Bronzo al Valor Militare conferito dal Presidente dell’Associazione Nazionale Bersaglieri Cav. Ferdinando Damiani ed al Caporal Maggior della Divisione di Vicenza Barletta Domenico conferito dal Presidente Cav. Pietro Pipoli dell’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci di Monopoli ed una serie di interventi, culminando con il concerto della Fanfara 7° Reggimento Bersaglieri.

 


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.