Mercoledì, ore 07:34

 

Si tratta di un insospettabile 27enne

Aveva allestito una rudimentale serra nel torrino della sua abitazione, con tanto di lampade alogene, aeratori, aspiratori, termostati ed impianto d’irrigazione e per questo è finito agli arresti domiciliari.

È la scoperta fatta l’altra mattina a Monopoli dai Carabinieri della locale Compagnia, che hanno tratto in arresto un insospettabile 27enne del luogo, accusato di coltivazione e produzione di sostanze stupefacenti.

Nell’ambito di un servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, i militari dell’Aliquota Operativa hanno proceduto alla perquisizione dell’abitazione del giovane, rinvenendo, sul torrino, la serra artigianale, contenente 20 piante di cannabis indica ben curate e rigogliose, nonché dei sacchetti in cellophane contenente ulteriori 136 grammi di marijuana già essiccata e vari tipi di fertilizzanti.

Il giovane è stato tratto in arresto e su  disposizione della Procura della Repubblica

di Bari, è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Quanto rinvenuto, invece, è stato posto sotto sequestro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.