Action Now! parla coach Carolillo

foto coach Sergio Carolillo - settembre 2015Giovedì, ore 23:26

Intervista al coach su questo inizio di campionato e sulla situazione degli infortunati   

Dopo la sconfitta interna subìta domenica scorsa ad opera dell’Udas Cerignola, l’Action Now! è tornata al lavoro in vista della trasferta di Vieste, la più lunga della stagione.

Lo staff sanitario, guidato dal dott. Giampiero Sorace, si è trovato alle prese con una situazione davvero insolita: più di mezza squadra è stata infatti colpita simultaneamente da infortuni, diversi dei quali purtroppo di una certa gravità. Settimana di gran lavoro per avviare il recupero degli atleti, dopo aver effettuato tutte le indagini strumentali necessarie. A coach Sergio Carolillo, apparso malgrado tutto molto sereno,  abbiamo chiesto di fare il punto della situazione.

Coach, che squadra potrà mettere in campo domenica a Vieste?

Sinceramente ancora non lo so, perché dovremo fare tutte le valutazioni fino all’ultimo momento utile. Una cosa è certa: non rischieremo di mettere in campo atleti che potrebbero fermarsi in seguito ancora più a lungo. Il campionato è appena iniziato, quello che serve in momenti come questi è mantenere la calma e la fiducia nel gruppo. Giocherà chi sarà in condizione di farlo senza problemi, come è accaduto domenica con il Cerignola. Eravamo rimaneggiati, ma credo che abbiamo fatto una grande partita, restando a contatto fino a 30 secondi dalla fine. Abbiamo dato tutto quello che avevamo, sono stato molto soddisfatto della prestazione dei miei ragazzi.

Si dice che alcuni infortuni potrebbero tenere lontani dei giocatori – chiave per diverse settimane… In questo caso sarà necessario integrare il roster con nuovi innesti?

Non dobbiamo certo fasciarci la testa prima di rompercela! Momenti difficili capitano durante una stagione, anche se nel nostro caso la cosa curiosa ed inusuale è che gli infortuni sono arrivati praticamente tutti insieme. Speriamo di aver pagato subito il nostro tributo alla malasorte e che d’ora in avanti tutto possa tornare alla normalità di una stagione che sarebbe stata difficile anche se fossimo stati sempre al completo. Alla società non ho chiesto e non chiederò niente, perché sono convinto che nelle prossime settimane chi sarà in campo darà risposte eccellenti, a questo gruppo l’ultima cosa che manca è il carattere. Abbiamo tanti giovani di valore, vorrà dire che sfrutteremo questo periodo per fargli accelerare il processo di adeguamento al livello di questo campionato.

Pensa che diventerà più difficile raggiungere gli obiettivi stagionali?

Certamente questa squadra era stata costruita per giocare in un certo modo, avendo tutti a disposizione i minuti sarebbero stati suddivisi in modo ottimale. Nelle attuali condizioni sarà necessario trovare nuovi equilibri, servirà un po’ di tempo ma ci arriveremo. Se tutto l’ambiente resterà sereno e maturerà la consapevolezza che quello che è accaduto era del tutto imprevedibile, credo che saremo in grado di superare questo momento. Ai nostri sostenitori chiedo di sostenerci e darci una mano ancora di più, è proprio in questi frangenti che il calore di chi ci sta accanto può veramente fare la differenza. Perderemo qualche partita in più, qualche volta potrà capitare che succeda anche nettamente, considerato il livello delle squadre che affrontiamo ed il calendario. Ma se resteremo uniti ed avremo pazienza, l’esperienza mi dice che da questa situazione potremmo uscire addirittura più forti e maturi.

UFFICIO STAMPA ASD ACTION NOW! BASKET MONOPOLI

 

1,480 Visite totali, 2 visite odierne

Redazione The Monopoli Times

“The Monopoli Times, la nuova frontiera dell’informazione” – www.monopolitimes.com

Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Bari R.G. 4349/2014 Reg. Stampa 33