Stazione ferroviaria monopoli (3)Mercoledì, ore 09:45

Si tratta del trentenne G.V.

Nella tarda serata di ieri in Monopoli la Polizia di Stato ha arrestato G.V. trentenne monopolitano, resosi responsabile di spaccio di sostanze stupefacenti.

Un poliziotto della Questura di Bari, libero dal servizio, che si trovava vicino la stazione ferroviaria di Monopoli, notava un uomo nei pressi dei parcheggi della stazione che stava consegnando ad un ragazzo un involucro in cambio  di una somma di denaro. Lo stesso allertava quindi il Commissariato P.S. di Monopoli e, in attesa dell’arrivo dei colleghi, si avvicinava allo spacciatore che, intuendo di essere stato individuato, si dava alla fuga a bordo di una bicicletta.

Durante la fuga, il predetto, inseguito a piedi dal poliziotto, cercava di disfarsi della restante sostanza in suo possesso, lanciandola sotto un’auto in sosta; così facendo, perdeva l’equilibrio e cadeva rovinosamente dalla bicicletta. Nonostante la caduta riusciva a risollevarsi e a riprendere la corsa in bici che terminava con l’intervento della Volante del Commissariato, sopraggiunta nel frattempo, che riusciva a catturare lo spacciatore.
All’interno dell’involucro, recuperato, si rinvenivano 23 cipolline di sostanza stupefacente del tipo eroina e cocaina, per un peso complessivo di grammi 13,2.

L’arrestato, già denunciato due giorni prima in quanto tentava di sottrarsi ad un controllo predisposto nel centro storico da personale del Commissariato di PS, veniva sottoposto a perquisizione che si estendeva al suo domicilio, dove si trovava il materiale necessario al confezionamento della droga oltre a grammi 6 di mannitolo, sostanza utilizzata per il taglio degli stupefacenti.

Dopo le pratiche di rito su disposizione dell’A.G. competente, l’uomo veniva posto agli arresti domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.