La Canottieri Monopoli 2005 si aggiudica il doppio canoe senior femminile

Questo slideshow richiede JavaScript.

Mercoledì, ore 22:37

Trionfo dello scafo con Elsa Carparelli e Fabiana Romito

Un oro fantastico della Canottieri Monopoli 2005 che festeggia il suo 10° anniversario salendo sul tetto d’Italia con il suo equipaggio di punta, doppio canoe senior femminile.

Le Eroine a Mondello sono due Monopolitane doc, il capovoga Fabiana Romito, il prodiere Elsa Carparelli. Una vittoria che porta, dopo il secondo posto (per soli 30 centesimi) dello scorso anno, per la prima volta una barca senior al primo posto iridato. Insomma, da qualunque parte la si guardi, le due ragazze allenate da Mario Presicci e Giuseppe Sardella, il responsabile del settore maschile, hanno compiuto un’impresa straordinaria.

Un successo costruito fin dalla partenza, con il duetto monopolitano  che scatta davanti e tiene la testa fino ai 250 metri, prima di subire l’affondo dell’equipaggio del Corgeno, con a bordo l’esperta atleta a cinque cerchi Antonella Corazza. E’ un duello punta a punta, combattuto a 35-36 colpi al minuto, con l’armo del Corgeno che insidia il primo posto ai 500 metri  con vantaggi che si misurano in centesimi, mentre le altre due atlete, le sorelle Palermitane, Giorgia e Serena Lobue, campionesse del Mondo in 2 senza, sembrano tagliate fuori dalla lotta per l’oro. Negli ultimi 400 metri, però, si scatena la reazione della capovoga Fabiana prontamente seguita da Elsa, che salendo prepotentemente di colpi mettono la prua davanti, prima di scatenarsi definitivamente negli ultimi 250 con il rush finale che non lascia margini di errore sul distacco inflitto alle avversarie. E’ il trionfo, le due ragazze possono addirittura permettersi di rallentare sulla linea del traguardo per alzare le braccia al cielo. “Era la gara che ci eravamo immaginati – commenta raggiante la capovoga Fabiana – e anche se l’equipaggio del Corgeno ci è rimasto attaccato fin quasi alla fine, sapevamo che per tenere il nostro ritmo si sarebbe sfiancato e quando ha calato leggermente dopo i 500 metri, ne abbiamo subito approfittato”.

Emozionata invece la prodiera Elsa, che così commenta: “E’ un riscatto personale, sono molto soddisfatta di aver vinto ed essere riuscita in questi anni a conciliare al meglio lo sport e lo studio”. Elsa Carparelli,  discuterà il prossimo 20 ottobre la sua tesi di laurea in “Misure per l’Automazione” presso la facoltà di Ingegneria Elettrica e dell’Informazione di Bari ”.

Peccato per Giuseppe Marasciulo che in singolo canoe senior maschile dopo aver superato in maniera magistrale la qualificazione e la semifinale, nelle giornata di domenica in finale non riesce ad andare oltre il quarto posto. Sfortunati invece gli equipaggi master che a causa di un abbordaggio subito dall’armo della Diadora, in doppio “cat. E”, Giulio Barletta e Augusto Carparelli non qualificano la barca per la finale. Francesco Alba in singolo “cat. E” giunge quinto in finale. Ma l’oro del doppio è una panacea per tutti i (piccoli) mali, compresa l’ingenuità del timoniere della barca ammiraglia 8 con master cat. “E”, con a bordo Augusto, che dopo aver vinto con ampio margine a causa l’aver tagliato il traguardo fuori dalle boe dell’arrivo, venivano retrocessi in ultima posizione.

Ufficio stampa

 

 

479 Visite totali, 1 visite odierne

Redazione The Monopoli Times

“The Monopoli Times, la nuova frontiera dell’informazione” – www.monopolitimes.com

Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Bari R.G. 4349/2014 Reg. Stampa 33