Lunedì, ore 12:15

Nove, le volontarie selezionate 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Mira ad individuare le cause ed a fornire un supporto professionale qualificato rivolto agli studenti ed alle famiglie, il nuovo progetto “Non uno di meno. Contrasto alla dispersione scolastica” che, questa mattina, è stato presentato in conferenza stampa presso la Sala delle Terre Parlanti di vico Acquaviva.

Dalla quarta si è passati alla terza categoria, facendo aumentare il numero di volontari da poter coinvolgere nel progetto del Servizio Civile Nazionale: saranno infatti sei, le giovani laureate (Chiarolla Marcella Maria, Grassi Alessandra, Lippolis Carmela, Panato Ivana, Selicati Susanna e Tinelli Livia) attentamente selezionate mediante una valutazione dei titoli scolastici e professionali posseduti e dal risultato conseguito durante un colloquio sostenuto ad agosto.

Da oggi, “Non uno di meno” si concluderà il 4 ottobre del prossimo anno prevedendo 1400 ore annue per un massimo di 30 ore settimanali e cinque giorni settimanali da svolgersi presso gli uffici dell’Assessorato Politiche Sociali di vico Acquaviva con la collaborazione degli operatori della cooperativa sociale Itaca e dell’associazione Formentis.

L’obiettivo principale è quello di prevenire il disagio e fornire a ragazzi e famiglie, strumenti e risorse per affrontare con successo l’attuale percorso scolastico e per guardare con serenità e fiducia ai successivi gradi dell’istruzione scolastica e non solo.


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.