“L’estasi dell’improvvisazione”

ss-foto11a

Venerdì, ore 07:15

Sabato 19 settembre, ore 20.30 presso il Castello Angioino di Mola di Bari

Il pianista Gianni Lenoci e la cantante Luisa Tucciarello spiegano l’improvvisazione per «Raccontare la musica», ciclo dell’AgimusFestival diretto da Piero Rotolo nell’ambito della reteOrfeo Futuro sostenuta da Puglia Sounds.

OLYMPUS DIGITAL CAMERAL’appuntamento con i due musicisti è in programma sabato 19 settembre, alle ore 20.30, nel Castello Angioino di Mola di Bari, dove l’introduzione alla musica intesa come creazione estemporanea sarà nelle mani di un musicista che non potrebbe bastare definire borderline. Perché il pianista monopolitano, partito dall’accademismo per approdare alla tradizione afro-americana, una volta approfondito il linguaggio di Bill Evans prima, e di Paul Bley e Mal Waldron dopo, non si muove solo lungo il confine tra classica, jazz, elettronica e musica contemporanea(è uno specialista di Morton Feldman), ma anche separatamente dentro ognuno di questi territori. Ed è, naturalmente, un musicista che, nel corso della propria attività artistica e didattica, accanto a mostri sacri del jazz d’avanguardia come il contrabbassista William Parker o ad esponenti illustri della musica di confine come Markus Stockhausen e Steve Potts, ha metabolizzato in maniera straordinaria il significato di musica improvvisata, che illustra in questaperformance divulgativa per piano e voce insieme all’allieva Luisa Tucciariello.

Biglietti 5 euro (intero), 3 euro (maggiori di 65 anni, minori di 30 anni)

Info 368 56 84 12 | 393 993 5266

www.associazionepadovano.it

info@associazionepadovano.it

Botteghino (luogo e giorno del concerto) dalle ore 19.00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.