VIDEO – Il Movimento Conservatori e Riformisti (ri)parte da Monopoli

Giovedì, ore 19:33

In diretta dalla convention di presentazione alla città

Questo slideshow richiede JavaScript.

“Il Movimento Conservatori e Riformisti (ri)parte da Monopoli per riprendere il discorso lasciato il 31 maggio scorso”.

Poche, ma coincise parole quelle pronunciate nell’intervista esclusiva rilasciata dal Presidente del Consiglio Comunale di Monopoli, Aldo Zazzera, prima dell’inizio dei lavori della convention di presentazione del nuovo movimento politico capitanato da Raffaele Fitto, in corso presso l’Hotel Vecchio Mulino.

La conferenza è stata introdotta da Anna Capra che, da ex Presidente del Club Forza Silvio “Monopoli senza barriere” ed alla presenza di una vasta platea, ha ribadito che l’intera squadra ha comunicato la volontà di confluire nel Movimento Conservatori e Riformisti.

“Vogliamo inaugurare una nuova stagione politica – ha esordito l’on. Antonio Distaso – partendo da una delle città più importanti della provincia” e “dare una prospettiva di sviluppo del territorio – ha aggiunto il Sen. Luigi D’Ambrosio Lettieri – con una maggiore attenzione ai territori ed alle persone”.

“Dobbiamo fare squadra – ha perciò sottolineato il capogruppo in Regione Ignazio Zullo rivolgendosi ai numerosi consiglieri comunali presenti (Francesco Sorino, Angelo Papio di Manisporche, Giacomo Piepoli, Erika Lotesoriere ed Antonio Rotondo dell’UDC, Cristian Iaia de “La voce della gente” ed il Vicesindaco ed Assessore allo Sviluppo Economico Giuseppe Campanelli che ha fatto gli onori di casa) – ciò significa raccordare l’attività politica per formare un nuovo gruppo dirigente e porre i problemi della gente nelle sedi istituzionali e trovare la quadra”.

A prendere la parola, aprendo una serie di interventi, il Consigliere Sorino: “noi di estrazione civica siamo i 5 stelle del centrodestra. Mi fa piacere che parliamo di politica in momenti non sospetti – commenta – non importa che la proposta di Fitto si sia sviluppata in campagna elettorale,  perché questo movimento nasce dalla necessità di normalizzare un partito: il centrosinistra sa di avere il cancro, un bubbone, ma non ha il coraggio di riconoscerlo; da una parte ci sono situazioni più chiare, più manifeste, dall’altra confusione. I voti sono importanti ed è necessario attrarre i moderati, bisogna perciò sondare le profondità dell’astensionismo e le ragioni dell’astensionismo”.

Ritornare tra la gente è l’appello che un cittadino ha rivolto ai politici per toccare con mano le problematiche che attanagliano il Paese.

“Dobbiamo tornare a fare comunione” ha evidenziato il Sen. Liuzzi rafforzando il concetto espresso da Lello Di Bari: “è tempo che le divisioni che hanno mortificato il centrodestra – ha tuonato – svaniscano”.

Il progetto del Movimento Conservatori e Riformisti è “un’idea che si rivolge al basso – ha proseguito Liuzzi – e le primarie sono concepite per ridare voce in capitolo al basso e per sopperire alla politica afona”.

Ad infiammare gli animi dei presenti è stato Nuccio Altieri, il quale ha spiegato da chi è formato il nuovo movimento politico: “lo Stato deve essere un’opportunità SI; c’è troppa burocrazia; bisogna creare un’opportunità di lavoro, dando ogni giorno una condizione migliore per vivere meglio il Paese”.

A concludere la convention, Gino Perrone.


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

 

634 Visite totali, 2 visite odierne

Redazione The Monopoli Times

“The Monopoli Times, la nuova frontiera dell’informazione” – www.monopolitimes.com

Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Bari R.G. 4349/2014 Reg. Stampa 33