Questo slideshow richiede JavaScript.

Giovedì, ore 00:09

Trentuno ore di esercitazione notturna nella vicina Conversano

La Fondazione C.I.S.O.M. Gruppo di Conversano in collaborazione con il Raggruppamento C.I.S.O.M. di Puglia e Lucania ha organizzato il 29 e 30 agosto u.s. il 1° corso di Autoprotezione, Protezione Civile e primo soccorso, con successiva esercitazione allo scopo di determinare e verificare, attraverso l’acquisizione di procedure e linguaggi, l’impiego coordinato delle singole componenti e strutture operative.

All’esercitazione hanno preso parte vari gruppi C.I.S.O.M., sul posto anche l’Unità Mobile 03 del Raggruppamento Nazionale Radiocomunicazioni Emergenza di stanza presso l’Associazione Radioamatori Monopoli, la quale ha fornito il totale supporto radio per tutte le comunicazioni.

L’Esercitazione ha avuto inizio come d’intesa con la Polizia Locale secondo le procedure standard simulando una preallerta verso le ore 19:00 del 29 agosto che ha dato si all’allestimento del campo base presso lo stadio P. Lorusso, grazie ai 90 volontari impiegati tra organizzatori, medici, psicologi, infermieri, radioamatori, Esercito Italiano SMOM, i quali verso le 23:45 hanno avuto richiesta di soccorso. L’allerta è partita dal COC di Conversano BA ed inviata a mezzo e-Mail che invece di essere ricevuta via internet è stata ricevuta via radio (PAC-TOR) dall’Unità Mobile 03/RNRE della colonna mobile Nazionale R.N.R.E. di Protezione Civile, il messaggio comunicava che vi erano persone disperse presso l’area di Castiglione sito del comune di Conversano BA, le squadre, sono partite per le operazioni in simulazione notturna che ha visto impegnati circa 70 Volontari nella ricerca e soccorso di persone disperse. Gli scenari ben nascosti e impegnativi tra manovre e soccorsi, hanno coinvolto i volontari nel ritrovamento di feriti, traumatizzati, dispersi sotto shock, per svariate ore fino al raggiungimento dell’alba. L’UM03/RNRE per l’evenienza è stata dislocata con questa conformazione: il Caravan veniva allestito come primo mezzo con autonomia elettrica e propria illuminazione di perimetro presso il campo avanzato di soccorso fungendo da Capo Maglia ; il fuoristrada Land Rover Defender 110 veniva dislocato presso il sito denominato Torre di Castiglione fungendo da Sotto Maglia per le radiocomunicazioni assicurando i contatti costanti con tutte le squadre S.A.R.,ed il Capo Maglia, inoltre fornivamo un gazebo con chiusura su due lati illuminato con l’alimentazione della roulotte due tavolini e delle sedie occorsi per creare la segreteria da campo.

I Radioamatori sono operatori specializzati con patentino rilasciato dal Ministero delle Comunicazioni, quindi autorizzati ad usufruire di tutte le frequenze radio utilizzabili mettendole a disposizione della comunità, superando le carenze dei sistemi tradizionali noti e normalmente utilizzati, senza ricorrere a ponti ripetitori troppo spesso carenti ed inefficienti come la normale rete telefonica negli scenari di emergenza. 

L’esercitazione si è conclusa alle ore 07:00 del 30 agosto, dopo una abbondante colazione e successiva alzabandiera seguiti dai due Inni : Mameli e Ordine di malta; a seguito lo smontaggio del campo e celebrazione del la santa messa per i volontari officiata all’interno dello stadio da Don Luciano Rotolo con la successiva consegna degli attestati da parte del vice Sindaco Dr. Avv. Carlo Gungolo a tutti i Volontari intervenuti.

Si ringrazia per la preziosa e gradita disponibilità e ospitalità l’Amministrazione Comunale nella Persona del Sig. Sindaco avv. Giuseppe Lovascio, l’Assessore delegato alla Protezione Civile Avv. Carlo Gungolo, il Comandante della Polizia Municipale Dr. Magg. Giovanni Dicapua, il Comandante dei Carabinieri Dr. Lgt. Francesco Spinelli e tutti gli addetti comunali intervenuti alla riuscita dell’esercitazione sita in Conversano.

Ufficio stampa Associazione Radioamatori Monopoli

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.