La Regione Puglia ricorda il 72° anniversario della difesa di Bari

Mercoledì, ore 12:43
Correva il 9 settembre 1943

BARI – “Celebrare i valori espressi da quanti settantadue anni fa hanno combattuto per la libertà non deve sembrare retorico oggi, in una fase di impoverimento politico e culturale della società, e la stampa ha il compito di ricordare il sacrificio di quelle donne e di quegli uomini”. Sono le parole del presidente del Consiglio regionale, che ha rappresentato la Regione Puglia – il presidente Emiliano era impegnato fuori sede per motivi istituzionali – nella cerimonia in occasione del 72° anniversario della resistenza militare e civile che il 9 settembre 1943 ha salvato l’edificio delle Poste e il porto dalle distruzioni progettate dai tedeschi.
“Qui ci sono le radici della nostra democrazia, della costruzione di questo grande Paese e ci sono anche i valori del nostro futuro – ha detto – non sembri retorico e distante da noi ricordare questi episodi straordinari, come l’Anpi fa giustamente e orgogliosamente ogni anno”.
Sono eventi che hanno segnato l’inizio della guerra di liberazione: il presidente Loizzo lo ha sottolineato , osservando che per troppo tempo si è dimenticato il contributo dato dalla Puglia e da Bari alla straordinaria epopea politica della Resistenza.
“Qggi, in una fase di smarrimento degli ideali fondamentali e dei valori che sta vivendo il Paese- ha aggiunto – penso che vada ritrovato il significato di episodi come quello di via Nicolò dell’Arca del 28 luglio ’43 e quello della difesa di Bari, ad opera di militari, operai portuali, dipendenti delle poste, sindacalisti, donne e ragazzi. Non credo sia retorica raccontarli ancora e sono certo che la stampa riuscirà a farlo al meglio. Sono gli anticorpi contro questa situazione di degrado, di caduta dello spirito civico, in cui prevale il razzismo, l’egoismo, il non rispetto della vita altrui. È bene perciò ricordare il coraggio di quei cittadini, di quei giovani che spontaneamente hanno messo a rischio la loro vita ed hanno pagato per cercare di costruire la democrazia e la libertà”.

433 Visite totali, 1 visite odierne

Redazione The Monopoli Times

“The Monopoli Times, la nuova frontiera dell’informazione” – www.monopolitimes.com

Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Bari R.G. 4349/2014 Reg. Stampa 33