Programma eventi Monopoli 24-26 luglioGiovedì, ore 12:59

Sarà ormeggiato al Molo Margherita da domani

Il Portus Veneris prosegue il suo viaggio per i porti pugliesi con l’intento di diffondere l’amore per la cultura, il mare, il viaggio e la natura. Dopo Tricase, Trani e Molfetta adesso il veliero, usato per traghettare profughi curdi in Italia, sequestrato e trasformato in libreria navigante, è ormeggiato al molo Margherita, nel porto di Monopoli. Qui, da venerdì 24 a domenica 26 luglio si svolgerà la quarta tappa del progetto “È arrivato un veliero carico di…” finanziato dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri e curato da associazione Magna Grecia Mare, Ciheam Bari e Art corsivo basso.

Fitto il programma di appuntamenti e iniziative che saranno allestite sul veliero e sulle banchine del porto nella tre giorni monopolitana, grazie anche alla collaborazione con l’associazione Terre del Sud che si è fatta tramite con tutte le altre realtà locali che hanno aderito al progetto.

Si comincia venerdì 24 luglio alle 19 con la presentazione del progetto “È arrivato un veliero carico di…”affidata ai suoi promotori: associazione Magna Grecia Mare, Ciheam Bari e Art Corsivo Basso. Subito dopo alle 19.30 per “CAPITANO CHI LEGGE” sarà la volta di “In viaggio sul mare, tra storie, luci, suoni e ombre”, laboratorio per bambini a cura di Libreria Minopolis e Gran Teatro del Click / Teatro d’ombra. L’appuntamento è riservato a un massimo di 15 partecipanti (per info tel 080.9373.619) e sarà un percorso bibliografico sulle tematiche legate al mare per bambini dai 5 ai 9 anni. Il mare, proposto attraverso letture animate di albi illustrati, come occasione di incontro con gli uomini che lo vivono, per fermarsi ad ascoltare gli echi di paesi lontani, vivere avventure fantastiche attraverso le storie che il mare stesso sa raccontare. Usando materiali di riciclo i piccoli partecipanti potranno dare sfogo alla propria creatività e abilità creando personaggi e scenari fantastici o reali per poi a fine laboratorio, far spegnere la luce e illuminare la scena del teatro d’ombra. Alle 21.30 invece per “GLI APPUNTI DEL CERUSICO” Loredana Ratti e Maria Zaccaria dialogheranno con il prof. Ferdinando Boero, docente di Zoologia e Biologia Marina dell’Università del Salento autore del libro “Economia senza natura. La grande truffa”, un incontro a cura dell’associazione “Donne per la Città – Presidio del libro di Monopoli”.

Sabato 25 luglio invece la giornata inizia alle 17.30 con “TUTTI ALLE MANOVRE”, il laboratorio di marineria per bambini a cura dei nostromi del veliero Portus Veneris. Si prosegue alle 19 con “GLI APPUNTI DEL CERUSICO” e “Quale petrolio nel nostro mare?”, incontro con Enzo di Salvatore, docente di diritto costituzionale, co-fondatore del Coordinamento Nazionale No Triv, a cura di Coordinamento No Petrolio Puglia, Salviamo il Paesaggio Monopoli, Stop TTIP Puglia; alle 20 ci si stringe “INTORNO AL FOCONE” per una dimostrazione sulla pulitura e sfilettatura del pesce a cura dell’Associazione Magna Grecia Mare, in collaborazione con Fish All Days di Facchini Pesca. E ancora, alle 21 sarà la volta di “RACCONTAMI IL MARE” con “Gocce di mare”: Il mare e la sua poetica / Il mare visto dal mare / Il mare visto dalla terra. Letture, poesie, racconti. Conversazione con Gianni Comes, pescatore, poeta e artista. Introducono e coordinano l’incontro Antonio Errico, dell’associazione Magna Grecia Mare, e Antonella Saponara, di Salviamo il Paesaggio Monopoli. Le letture saranno invece a cura di Corrado Russo. La giornata si chiude alle 22 con  “CAPITANO CHI LEGGE” e la conversazione tra Vito Bianchi, archeologo, scrittore, docente dell’Università degli Studi di Bari, autore di  “Bari, la Puglia e l’Islam” e Gianni Giannoccaro, Associazione Terra d’Egnazia.

Anche per l’ultima giornata, domenica 26 luglio, le attività sono concentrate nel pomeriggio. Si inizia alle 17:30 con “TUTTI ALLE MANOVRE”, laboratorio di marineria a cura dei nostromi del veliero Portus Veneris, seguito alle 19 da “Sul mare con le stelle”, breve storia della navigazione astronomica, a cura di Gianleo Di Seclì, Andreas Gisel, Accademia del Sestante ASD. Alle 20 si passa ai “DIALOGHI SOPRA COPERTA”:  “Marineria, cantieristica navale e tradizioni monopolitane”. Conversazione con Vincenzo Saponaro, disegnatore navale, maestro d’ascia che metterà a disposizione del Portus Veneris disegni, piani di costruzione, modelli di imbarcazione e video, e Franco Amodio, ex pescatore, conoscitore della costa monopolitana, dei suoi fondali e delle sue correnti, e appassionato costruttore di accuratissimi modelli di imbarcazioni, nonché unico costruttore di lampare della Puglia. I due saranno introdotti e coordinati da Antonio Errico, dell’associazione Magna Grecia Mare, e da Gianni Giannoccaro, dell’associazione Terra d’Egnazia.

Alle 21.25 invece spazio a “STIVIAMO”, la rubrica del progetto dedicata alle donazioni di libri da parte di associazioni, istituzioni, ma anche semplici cittadini che vogliono con un loro gesto arricchire la biblioteca sul mare a bordo del Portus Veneris. Nello specifico a Monopoli durante questo momento l’associazione “Terre del Sud” donerà alla Bibliomediateca del Mare alcune pubblicazioni del maestro d’ascia Vincenzo Saponaro. Subito dopo, alle 21.30 per “CAPITANO CHI LEGGE” ci sarà “VeLeggiamo”, un  reading a cura delle associazioni Donne per la Città, Presidio del libro di Monopoli e Mondopolitani, con la lettura e drammatizzazione di brani scelti tra i classici della letteratura e tra le opere di autori locali. Chiuderà la tre giorni della tappa di Monopoli il consueto appuntamento con gli “SBARCHI MUSICALI”. Alle 22.15 toccherà ai Black Fair Voices con Luisa Tucciariello (voce, effetti, tastiere) e Dionisia Cassiano (voce, effetti, tastiere) e a “Ormeggiare pallido e assorto”, jazz a tiratura navigabile con Antonella Chionna (voce) e Andrea Musci (chitarra elettrica).

 

È ARRIVATO UN VELIERO CARICO DI …

è un progetto nato dal fermento di giovani menti pugliesi under 35, co-finanziato dal Dipartimento della Gioventù presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri per sensibilizzare al rispetto ed alla valorizzazione di un bene pubblico e per promuovere l’imprenditoria e l’occupazione di giovani fra i 15 e i 35 anni.

IL VELIERO

(IERI) Un veliero senza nome e senza alberi, di circa 100 anni, carico di … 98 curdi in fuga dalla guerra, che affrontano un lungo viaggio per mare, iniziato dalle coste medio-orientali e terminato nel Porto di  Tricase (LE). Era il 2002.

(OGGI) Portus Veneris, un veliero carico di … giovani che salpano su una nave-scuola per costruire e consolidare il loro futuro. Sospinti dal vento e cullati dalle onde organizzano e gestiscono la prima libreria navigante, imparano l’arte della scrittura, della nautica e dell’enogastronomia, propongono cultura ed amore per il mare, perfezionano le loro competenze.

Portus Veneris, esemplare unico al mondo di trechandiri armato a vela latina, antica imbarcazione da pesca e da trasporto, mollerà gli ormeggi dal porto di Tricase per navigare, per due anni, lungo le coste pugliesi, alla ricerca di giovani talenti da avviare ai mestieri dell’editoria, della scrittura, dell’antica pratica di mare e dell’enogastronomia tradizionale,  per essere luogo di incontro e di dialogo, palcoscenico di eventi culturali.

Durante la navigazione il veliero ospiterà una libreria sul Mare Mediterraneo e sulle culture che vi si affacciano; un laboratorio di scrittura per giovani aspiranti scrittori, reporter e giornalisti; un laboratorio di antica marineria per insegnare le manovre e la conduzione di imbarcazioni tradizionali; un laboratorio del gusto per la riscoperta di piatti e sapori tipici delle comunità costiere. Il tutto con l’intento di valorizzare il territorio, le sue culture e i suoi beni.

Sarà stimolo all’investimento in cultura e natura per garantire un futuro!

I PARTNER

A reggere il timone c’è l’Associazione Magna Grecia Mare di Tricase che, tramite la riscoperta e la rivalutazione delle antiche arti marinaresche e pratiche di mare, dei tradizionali costumi ed usi di vita delle comunità rivierasche, ormai da anni, contribuisce alla preservazione di un patrimonio di tradizioni immenso, anche attivando iniziative di ricerca e cooperazione, archiviazione e formazione, legate al passato ed alle radici in maniera fortissima ed indissolubile.  Magna Grecia Mare coordina il Porto Museo di Tricase.

A governare le vele, ci sono il Centro Internazionale di Alti Studi Agronomici Mediterranei di Bari (CIHEAM-Bari), organismo intergovernativo, centro di formazione postuniversitaria, ricerca scientifica applicata e progettazione di interventi in partenariato sul territorio nell’ambito dei programmi della cooperazione internazionale, e Art corsivo basso srl, società indipendente che cura progetti e servizi di comunicazione per importanti aziende , editori, enti ed istituzioni.

I RISULTATI ATTESI

IL VELIERO

  • Restauro dell’armo velico del veliero Portus Veneris;
  • Creazione e avviamento della libreria navigante “E’ arrivato un veliero carico di…”;
  • 4 ragazzi fra i 18 e i 19 anni assunti come componenti dell’equipaggio durante i 2 tour lungo le coste pugliesi;
  • 7 Porti di Puglia tra i più frequentati nella stagione estiva, toccati dal Portus Veneris durante i 2 anni di navigazione: Tricase Porto (LE), Otranto (LE), Gallipoli (LE), Brindisi, Monopoli (BA), Molfetta (BA), Trani (BAT).

I LABORATORI DI SCRITTURA

  • 3 laboratori di scrittura, per giovani aspiranti scrittori, reporter, giornalisti;
  • 8 opere editoriali per la valorizzazione del territorio area di progetto;
  • 2 eventi di presentazione di opere di giovani autori selezionati durante i laboratori di scrittura.

I LABORATORI DI ANTICA MARINERIA

  • 12 laboratori di antica marineria per giovani diplomandi provenienti dagli istituti tecnici nautici pugliesi.
  • 32 laboratori di antica marineria dedicati ad amatori e turisti, con il supporto degli studenti tirocinanti.

I LABORATORI DI GASTRONOMIA TRADIZIONALE

  • 12 laboratori di gastronomia tradizionale per giovani diplomandi provenienti dagli istituti alberghieri di Puglia.
  • 32 laboratori del gusto dedicati ad amatori e turisti, con il supporto degli studenti tirocinanti.

ON BOARD HAPPENING

Il Portus Veneris sarà anche luogo di incontro e di dialogo per parlare e confrontarsi sui temi del mare, del lavoro sul mare, della pesca, della tradizioni marinare, della salvaguardia e della protezione dell’ambiente marino, dell’immigrazione e dell’integrazione culturale.

LE RUBRICHE DEL VELIERO (a bordo ed in porto)

“TUTTI ALLE MANOVRE” (laboratori di antica marineria).

I laboratori, offerti e curati dall’equipaggio del Veliero Portus Veneris e dagli istruttori della Scuola Municipale di Vela Latina e Antica Marineria del Porto Museo di Tricase, sono rivolti a bambini ed adulti, in appuntamenti rispettivamente dedicati. Saranno forniti i primi elementi di navigazione e le prime nozioni sull’armo a vela latina e le sue manovre, sulle tecniche tradizionali di navigazione e gestione dell’imbarcazione, sui nodi fondamentali e sulla vita di bordo.

“INTORNO AL FOCONE” (laboratori di enogastronomia tradizionale).

Saranno “racconti” di cucina marinara tipica pugliese e di tutte le sue contaminazioni. Esperti in enogastronomia tipica delle nostre comunità rivierasche “narreranno” le tecniche ed i metodi tradizionali di conservazione e trasformazione di prodotti di mare e di terra, anche sensibilizzando all’importanza del consumo di “pesce povero” ma, “ricco di gusto”.

I partecipanti potranno confrontarsi e scambiarsi ricette e raccontarsi aneddoti e curiosità gastronomiche della loro tradizione.

“CAPITANO CHI LEGGE”

 

È la rubrica dedicata alla lettura a bordo, per trasmettere e far riscoprire il piacere di leggere. Coinvolgerà lettori “appassionati” e lettori “appassionanti” così come associazioni teatrali che renderanno “spettacolare” la lettura.

Con l’intento di attivare un metodo di lettura, condiviso e costruttivo, i lettori saranno invitati a leggere l’estratto di un libro, stimolando l’interesse per un determinato titolo e creando spunti di riflessione e dialogo.

Sarà creata una sorta di “comunità del libro” in cui dialogare, confrontarsi e raccogliere opinioni su un titolo letto o che si intende leggere.

Uno spazio di presentazione di libri, librerie e case editrici, un luogo di incontro informale con gli autori.

“STIVIAMO”

 

È lo spazio dedicato alla raccolta di libri, memorie e oggetti di marineria che verranno consegnati al Veliero, per essere donati alla Bibliomediateca del Mare e, più in generale, al Museo delle Imbarcazioni Tradizionali e dell’Arte Marinaresca del Porto Museo di Tricase, perchè diventino fruibili da tutti.

“SBARCHI MUSICALI”

 

Sono i momenti dedicati alla musica di improvvisazione. I musicisti si incontrano a bordo del Veliero e improvvisano in acustico, anche per creare nuove sinergie, collaborazioni e contaminazioni musicali.

“AVVISTAMENTI DALLA COFFA”

 

È lo spazio aperto a tutte le giovani realtà che vogliono fruire del Veliero quale palcoscenico per presentare idee, progetti ed investimenti in cultura e natura e/o divulgarne i risultati.

“DIALOGHI SOPRA COPERTA”

 

Vuole essere il momento dedicato all’incontro ed al dialogo su temi che abbiano, sempre, quale comune denominatore, il mare, la cultura, la natura, il viaggio.

“RACCONTAMI IL MARE”

 

È un contenitore per la raccolta di pensieri, poesie, racconti e disegni di tutti coloro che hanno “qualcosa da dire al mare”.

Vuole anche essere  un momento dedicato ad incontrare uomini e donne che hanno dedicato la loro vita al mare per raccogliere e documentare le loro esperienze e momenti di vita.

“GLI APPUNTI DEL CERUSICO”

 

È il contesto in cui affrontare il tema della conoscenza e della tutela della biodiversità marina e costiera, della biologia, dell’ambiente marino, del paesaggio costiero. Esperti ed appassionati incontreranno giovani ed adulti in appuntamenti di formazione, sensibilizzazione e valorizzazione del territorio e della sua natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.