Domenica, ore 16:35

Il tributo grava sulle tasche dei contribuenti

Una nuova scadenza grava sulle tasche dei contribuenti: entro il 16 giugno 2015, è necessario versare l’acconto TASI – Anno 2015 sugli immobili e quello dell’IMU agricola su tutti i terreni agricoli.

Al contrario della vecchia IMU, nessuna detrazione è prevista per la Tassa sui Servizi Indivisibili (introdotta dalla Legge n. 147 del 27 dicembre 2013, che ha istituito l’Imposta Unica Comunale nel cui ambito è ricompreso il tributo) che per il Comune di Monopoli sarà calcolata con l’aliquota base del 1,00 ‰ e abbattuta soltanto nel caso in cui l’importo minimo sia inferiore a 10 euro.

Presupposto
Il presupposto della TASI è il possesso o la detenzione a qualsiasi titolo di fabbricati, ivi compresa l’abitazione principale, e di aree edificabili, come definiti ai sensi dell’IMU.
I periodi di possesso o di detenzione sono conteggiati secondo la disciplina dell’IMU.

Soggetti passivi 
È soggetto passivo dell’imposta sia il possessore che il detentore a qualsiasi titolo con vincolo di solidarietà in caso di pluralità di possessori o detentori.
Nel caso in cui l’unità immobiliare sia detenuta da un soggetto diverso dal possessore, quest’ultimo e l’occupante sono titolari di un’autonoma obbligazione tributaria. Il detentore versa la TASI nella misura del trenta per cento dell’ammontare complessivo del tributo dovuto sulla base delle condizioni soggettive ed oggettive del possessore il quale corrisponde la restante parte.

Base imponibile
La base imponibile della TASI è quella stabilita per l’applicazione dell’IMU ivi compresa la riduzione al 50 % del valore imponibile degli immobili inagibili o inabitabili e i fabbricati di interesse storico e artistico e la non considerabilità quale area edificabile dei terreni sui quali persiste l’utilizzazione agro-silvo-pastorale.

Destinazione del tributo
La TASI è diretta alla copertura dei costi relativi ai servizi indivisibili comunali, fra i quali, a mero titolo esemplificativo: la gestione e manutenzione del patrimonio; la pubblica sicurezza e protezione civile; i servizi cimiteriali; i servizi di viabilità e manutenzione dell’illuminazione pubblica; i servizi di manutenzione del verde pubblico; i servizi socio-assistenziali; servizi sportivi e culturali.

Aliquote
Le aliquote TASI per l’anno 2015, approvate con la deliberazione del Consiglio comunale n. 56 del 22/12/2014, sono:

Aliquote base 1,00 ‰
Categorie Catastali

– C01 (Negozi e botteghe)
– C03 (Laboratori per arti e mestieri)
– D01 (Opifici)
– D02 (Alberghi e pensioni con fine di lucro)
– D03 (Teatri, cinematografi, sale per concerti e spettacoli e simili con fine di lucro)
– D06 (Fabbricati e locali per esercizi sportivi con fine di lucro)

0,50 ‰
Fabbricati rurali ad uso strumentale di cui al comma 8 del medesimo articolo 13 del decreto-legge n. 201 del 2011 (indipendentemente dalla categoria catastale, purché con annotazione di ruralità in visura) 0,00 ‰
Aree fabbricabili 0,00 ‰

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.