Sconfinamento “Nico”, necessaria una cauzione per il rilascio di Domenico Ranieri

Venerdì, ore 13:54

Felice Dibello e la famiglia Ranieri sono a Duvronik per liberare il nostro concittadino

All’indomani dello sconfinamento avvenuto sabato scorso nelle acque territoriali croate, dove il motopesca monopolitano “Nico” è stato nuovamente fermato, mentre all’equipaggio è stato permesso di fare rientro a Monopoli, il marinaio Domenico Ranieri è detenuto da lunedì nel carcere di Duvronik.

Per liberarlo su cauzione, ieri sera, il monopolitano Felice Dibello (membro del direttivo PD) accompagnato dalla madre, dalla sorella e dalla moglie del Ranieri è partito alla volta della città croata, dove è arrivato stamane.

Se in giornata si riusciranno a sbrigare tutte le pratiche necessarie, oltre al pagamento di circa otto mila e 300 euro, domattina i monopolitani potranno tornare a casa e finalmente dimenticare questa brutta storia.

1654463_914700268552751_5284196792888687502_n


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.


Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.