#miritorninmente presenta “Un maledetto imbroglio”

10495289_391135537748732_1077917437211827247_oMercoledì, ore 15:22

Nuovo appuntamento della rassegna cinematografica “NON CHIAMATEMI DOTTORE” – OMAGGIO A PIETRO GERMI

Dopo la proiezione de “Il ferroviere” e di “Sedotta e abbandonata”, Venerdì 5 giugno 2015, a partire dalle ore 21, presso lo splendido scenario della “Room of talking lands”, in passato conosciuta anche come “Sala delle Armi” del  Castello Carlo V di Monopoli, tornerà, per il terzo appuntamento, la Rassegna cinematografica targata #miritorninmente dal titolo “NON CHIAMATEMI DOTTORE” – OMAGGIO A PIETRO GERMI.

 

Questa settimana sarà il turno di “Un maledetto imbroglio”, film del 1959 diretto ed interpretato dallo stesso Pietro Germi.

“Un maledetto imbroglio” rappresenta il primo film giallo e tragicomico poliziesco italiano, impresa audace perché tratto da uno dei romanzi italiani più complessi per virtuosismo linguistico e sintattico, ovvero “Quer pasticciaccio brutto de via Merulana” di Carlo Emilio Gadda e che valse a Germi, Giannetti e De Concini il Nastro d’argento per la migliore sceneggiatura.

Sarà compito del commissario Ingravallo dipanare la matassa di due differenti reati perpetrati nello stesso palazzo romano con indagini che con lo scorrere della pellicola divengono sempre più convinte e consapevoli mantenendo quel ritmo alto della narrazione e quel senso di perenne tensione ed  aspettativa del colpo di scena  che rappresentano i capisaldi del cinema di Pietro Germi.

Così come non  non mancano le sferzate sociali tanto care al regista, soprattutto all’indirizzo di una certa spavalda borghesia.

La proiezione sarà preceduta dall’introduzione e commento del critico e storico del cinema Lino Aulenti che, attraverso l’analisi del film e delle sue varie chiavi di lettura, permetterà allo spettatore di comprenderne al meglio l’essenza, di assimilare il genere cinematografico, leggendone il legame con il neorealismo e la commedia all’italiana, con la sinistra e il mondo cattolico, con i generi dal western al noir al mélo.

Come sempre l’ingresso sarà libero ma al contempo  sarà possibile offrire un contributo libero e volontario a sostegno dell’organizzazione.

La manifestazione, realizzata dall’associazione culturale ImprovvisaMente, gode del

patrocinio del Comune di Monopoli ed è nata, ormai più di un anno fa, dalla voglia di un gruppo di amici di promuovere e far conoscere la cultura cinematografica italiana anche alle nuove generazioni, riproponendo pellicole che negli anni hanno contribuito a scrivere la storia del Cinema, soprattutto italiano.

La Rassegna #miritorninmente, attraverso “NON CHIAMATEMI DOTTORE” – OMAGGIO A PIETRO GERMI mira a riproporre sul grande schermo alcuni tra i più grandi successi di Pietro Germi, che pare essere definitivamente scomparso dai radar dei grandi mezzi di diffusione cinematografica, pur trattandosi di un regista che ha scritto pagine importantissime del cinema italiano. Autentico maestro,  capace di suscitare il riso e il pianto, volteggiando dalla commedia al dramma con mano leggera. Un regista dal tratto inconfondibile, pur nella varietà dei temi trattati .

 

L’ intero programma:

Venerdì 22 Maggio 2015, ore 21.00: IL FERROVIERE, regia di Pietro Germi, con Pietro Germi;

Venerdì 29 Maggio 2015, ore 21.00: SEDOTTA E ABBANDONATA, regia di Pietro Germi, con Stefania Sandrelli;

Venerdì  5  Giugno  2015, ore 21.00: UN MALEDETTO IMBROGLIO, regia di Pietro Germi, con Pietro Germi e Claudia Cardinale;

Venerdì 12 Giugno 2015, ore 21.00: ALFREDO ALFREDO, regia di Pietro Germi, con Dustin Hoffmann e Stefania Sandrelli.

1,490 Visite totali, 2 visite odierne

Redazione The Monopoli Times

“The Monopoli Times, la nuova frontiera dell’informazione” – www.monopolitimes.com

Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Bari R.G. 4349/2014 Reg. Stampa 33