Progetto Famiglie al Centro “Affid_Arte”

image002Giovedì, ore 17:38

Tre appuntamenti a Monopoli, Conversano e Polignano a Mare

Il Servizio Affido del Progetto Famiglie al Centro – seconda progettualità, promosso e finanziato dal piano di zona  dell’Ambito territoriale di Conversano (comuni associati di Conversano, Polignano a Mare, Monopoli) e gestito dalla Cooperativa sociale Itaca di Conversano (Ba) propone ‘Affid_Arte | Trovarsi e fare famiglia. Storie di “ordinaria” accoglienza raccontate attraverso l’arte’.

Il proposito di parlare di affido attraverso la realizzazione di una mostra artistica itinerante prende vita da un’idea dei “Capitani Coraggiosi”, un gruppo di famiglie affidatarie e adottive di Conversano, che da quattro anni si incontra per confrontarsi, per riflettere e sostenersi nell’ardua esperienza dell’accoglienza, costantemente guidati dall’equipe del Servizio Affido della Cooperativa Itaca.

Il Progetto vede protagonisti 10 artisti presenti sul territorio dell’Ambito, un falegname, due Pedagogiste del Servizio Affido della Cooperativa Itaca, due educatrici professionali della Cooperativa Itaca, cinque famiglie del gruppo dei “Capitani coraggiosi” di cui 15 bambine/i e ragazze/i.

Gli appuntamenti e sedi dell’evento sono a Conversano il chiostro San Benedetto (29-30-31 maggio dalle 17,30-21,00), a Polignano il Porticato “R. Chiantera” (5-6-7 giugno dalle 17,30-21,00), a Monopoli il Castello Carlo V- Sala delle Armi (13-14 giugno dalle 17,30-21,00).

La mostra tende a stimolare riflessioni, pensieri, suggestioni capaci di evocare, attraverso la realizzazione di manufatti artistici realizzati sia dagli artisti professionisti sia dai ragazzi delle famiglie che sperimentano l’accoglienza in prima persona,  i sensi, le emozioni, ma anche le speranze e le paure che l’affido suscita in chi lo vive in prima persona.

1,354 Visite totali, 2 visite odierne

Redazione The Monopoli Times

“The Monopoli Times, la nuova frontiera dell’informazione” – www.monopolitimes.com

Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Bari R.G. 4349/2014 Reg. Stampa 33