Questo slideshow richiede JavaScript.

Giovedì, ore 12:21

Dopo alcune lezioni frontali sulla storia di Monopoli, approfondite durante le visite guidate nel Centro Storico e nella Masseria Spina, il Progetto “Scopriamo la città e il suo territorio”, passa alla prima fase operativa, coinvolgendo gli studenti iscritti, appartenenti alle classi terze e quarte dell’indirizzo classico e linguistico, nell’esperienza del “fare”.

Il Progetto, che svolgono da anni  le docenti  Maria De Mola, Docente di Storia dell’Arte, e Piera Salmistraro, Docente di Lettere, coadiuvate dai docenti di Lingue Straniere, è volto ad approfondire la conoscenza del territorio e della città con attività teoriche e di stages presso strutture ricettive e alberghiere del territorio; il corso si è arricchito quest’anno di laboratori di restauro e di archeologia industriale che, nella fase pratica, si concentreranno nel complesso di Masseria Spina e che avranno l’apporto professionale della proprietaria, la restauratrice Nory Meo Evoli.

Nel prossimo anno scolastico è prevista anche l’attività di scavo archeologico che porterà gli studenti liceali ad approfondire il rapporto che la grande azienda di Spina ha avuto con le civiltà che si sono avvicendate al suo interno e, in particolare, con il “vivere in grotta” che ha lasciato vestigia rupestri di esclusivo interesse, come il trappeto o frantoio.

Dalla scorsa settimana fino al termine delle lezioni e anche oltre, gruppi di studenti del corso si alterneranno nelle ore pomeridiane per svolgere stages di restauro pittorico e di catalogazione di attrezzi agricoli custoditi in masseria per l’allestimento di un museo della civiltà contadina.

Tutte le attività hanno l’obiettivo di far comprendere agli studenti liceali concetti, il più possibile estesie validi di “bene culturale” e di offrire loro opportunità formative per valorizzare il territorio e le personali capacità professionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.