Cantieri di cittadinanza: presentata manifestazione di interesse

Lunedì, ore 09:13

 

Per assistenza e vigilanza ai plessi pubblici e vigilanza del verde pubblico e dell’arredo urbano

Il Sindaco di Monopoli Emilio Romani e l’Assessore allo Stato Sociale Rosanna Perricci comunicano che lo scorso 30 aprile il Comune di Monopoli ha inserito nella piattaforma informatica dedicata nel Portale www.sistema.puglia.it  la manifestazione d’interesse a firma del Sindaco per l’attivazione nel territorio comunale di due Cantieri destinati ad accogliere i beneficiari del sostegno economico al reddito.

Il primo, rivolto a dieci persone, rientra nella misura “Cantieri Di Cittadinanza” ed è stato denominato “Servizio integrativo di assistenza e vigilanza ai plessi pubblici del territorio cittadino”; il secondo, rivolto a otto persone, rientra nella misura “Lavoro Minimo di Cittadinanza” ed è stato denominato “Vigilanza del verde pubblico e dell’arredo urbano”.

I “Cantieri Di Cittadinanza” sono destinati a disoccupati di lunga durata con priorità per le persone in condizioni di particolare fragilità sociale già in carico ai servizi sociali e per le quali, con l’eventuale supporto del terzo settore, si prevede l’elaborazione di progetti di inserimento socio-lavorativo. Il cantiere di lavoro si può configurare per realizzare servizi nel campo dell’ambiente, dei beni culturali, del turismo, o altri servizi pubblici o per effettuare attività di tutela o manutenzione del patrimonio pubblico, strutture edilizie, aree verdi, assetto stradale e simili, ovvero progetti di inserimento socio-lavorativo da realizzare con il concorso del terzo settore. La misura è destinata a: persone disoccupate da almeno 12 mesi, non percettori di alcun ammortizzatore sociale e/o sostegno al reddito, iscritti presso i Centri Territoriali per l’Impiego, e che si trovino in condizione di svantaggio per l’accesso al mercato del lavoro; persone giovani e adulte, con età non inferiore ai 18 anni, che non abbiano mai avuto accesso al mercato del lavoro (inoccupati), iscritti presso i Centri Territoriali per l’Impiego, che si trovino in condizione di svantaggio per l’accesso al mercato del lavoro e che richiedano di accedere a un percorso di inclusione socio-abilitativo-lavorativo; persone in condizione di specifiche fragilità sociali già prese in carico dai Servizi Sociali professionali del Comune o dell’Ambito territoriale, quali possono essere ad esempio i disabili adulti, gli ex detenuti, o le persone nel circuito penale sottoposte a misure restrittive alternative alla pena detentiva, donne sole con o senza figli minori vittime di violenza o di sfruttamento, persone con disabilità che abbiano concluso il proprio percorso terapeutico-riabilitativo e che richiedano di accedere a un percorso di inclusione socio-abilitativo-lavorativo.

La seconda linea d’intervento, “Lavoro Minimo di Cittadinanza”, prevede il diretto coinvolgimento dei Comuni nei processi di ricollocazione dei lavoratori percettori di ammortizzatori sociali, anche in deroga. I progetti possono riguardare attività di manutenzione del verde pubblico, dei beni immobili di proprietà comunale, con particolare riferimento alle strutture scolastiche.

I Cantieri di Cittadinanza durano da 6 mesi a 12 mesi, con una indennità per il partecipante di 23 euro al giorno per un massimo di 500 euro al mese.

309 Visite totali, 1 visite odierne

Redazione The Monopoli Times

“The Monopoli Times, la nuova frontiera dell’informazione” – www.monopolitimes.com

Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Bari R.G. 4349/2014 Reg. Stampa 33