WP_20150422_10_54_15_Pro

Giovedì, ore 12:57

Quando la vita tranquilla di una famiglia viene stravolta dall’imprevisto dolore della disabilità di un figlio, il rischio è che il mondo si chiuda entro i confini della pietà e della commiserazione. La storia di Helen  Keller è la storia di una bambina che, all’età di 18 mesi, a causa di una malattia diventa sordo-cieca, ma è anche la storia di una rinascita grazie agli insegnamenti della sua educatrice Anna Sullivan che cerca in ogni modo di entrare nel mondo buio e silenzioso di quella bambina, riuscendo a farle acquisire la capacità di comunicare. Un miracolo? Forse, ma anche il risultato caparbio e tenace di chi vuole affrontare il problema della disabilità fornendo ad Helen gli strumenti per farcela da sola.
Il  22 aprile, “Anna dei miracoli” di William Gibson, regia di Francesco Casulli, è stata messa in scena anche per gli studenti delle classi Prime e Seconde dell’IISS “Luigi  Russo” – IPSIAM “San Francesco da Paola”, Liceo Artistico e Liceo  Musicale. L’evento, promosso a Monopoli dai Lions e Leo  Club  aveva  l’obiettivo  duplice  di diffondere, soprattutto tra gli studenti, il  principio  che  con  impegno,  fiducia e  tenacia  si  può  superare  ogni  tipo  di  difficoltà e di promuovere una raccolta fondi da destinare alla  Scuola Addestramento Cani  Guida, destinati ad accompagnare le persone non vedenti. Prof.ssa Laura Turi


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.


Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.