Questo slideshow richiede JavaScript.

Martedì, ore 23:30

 

Il Polo Liceale alla scoperta della Monopoli sotterranea, dalla Lama Belvedere ai rifugi del Torrente Ferraricchio

Alla scoperta di Monopoli sotterranea, ma nelle prossime escursioni anche delle grotte presenti sul territorio con lezioni di speleologia e arrampicata.

Questo il Progetto “Paesaggi Sotterranei – Corso Base di Speleologia” che coinvolge 24 studenti del Polo Liceale “Galileo Galilei” di Monopoli e realizzato con la collaborazione del Gruppo Puglia Grotte (Federazione Speleologica Pugliese) e della SIGEA (associazione di protezione ambientale riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente).

Referente del corso è il prof. Salvatore Valletta, docente di Scienze Naturali al Polo Liceale e Presidente dell’Ordine Regionale dei Geologi di Puglia. Nella prima escursione gli studenti si sono confrontati con gli ipogei della Lama Belvedere e con la cavità artificiale del Torrente Ferraricchio. A guidare la spedizione l’ing. Pierluca Salvia del Gruppo Puglia Grotte e altri speleologi provenienti da Castellana.

Durante l’esplorazione sono stati messi in evidenza i lavori di scavo, realizzati tra Ottocento e Novecento, per far defluire a mare le acque meteoriche provenienti dalle colline e confluite nella Lama Belvedere. Gli studenti hanno potuto vedere i lavori di primo Novecento per lo scavo del canalone (che i monopolitani chiamano “mena”) ripercorrendolo dall’area dell’Ospedale, passando sotto corso Umberto, piazza Sant’Antonio, viale delle Rimembranze fino a sfociare nei pressi della Scuola Media “A. Volta”.

Durante l’esplorazione il Dirigente Scolastico del Polo Liceale, prof. Martino Cazzorla, ha illustrato i luoghi della “Galleria del Torrente Ferraricchio” utilizzati come rifugio antiaereo. Infatti il Ferraricchio, coi i suoi 1.500 metriquadri di superficie poteva contenere circa 3.000 persone ed era il rifugio più grande di Monopoli, costato all’epoca 216.255,45 lire.

L’esplorazione ha anche evidenziato le scale da dove si scendeva nel rifugio e l’accesso da una delle case del borgo murattiano, completamente murata.

Le escursioni pratiche sul campo proseguiranno il 10 maggio 2015 (visita speleologica dei rami secondari delle Grotte di Castellana); il 17 maggio 2015 (esercitazione di arrampicata e discesa su coda su parete del Monte San Nicola) e il 24 maggio 2015 (discesa speleologica nella grave del Pulo di Altamura).


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.


Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.