Centro Storico, tra sudiciume e deiezioni canine

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lunedi` ore 12:15

 

 

 

I residenti insorgono

 

 

Con la primavera sopraggiungono le belle giornate, mentre la stagione estiva e` ormai alle porte e con essa parte il countdown per i residenti del Centro Storico cittadino, che possono dire addio alla tanto agognata quiete.

In verita`, pero`, il trambusto della movida notturna non e` la loro unica preoccupazione: l`incivilta` regna infatti sovrana, nonostante gli elogi che i vicini fasanesi rivolgono alla nostra citta`; il sudiciume (visibilmente ammirabile attraverso il reportage fotografico che vi proponiamo, raccolto in Largo San Giovanni, nel cuore dell`amato Paese Vecchio, senza sensibilita` alcuna considerata la presenza di un luogo di culto e di un altro di notevole interesse) che dilaga sul basolato in chianche antiche e che, con il caldo dei mesi estivi, diventa maleodorante, infatti, e` esemplificativo dello sbando verso cui, se si continua di questo passo, ci si sta inevitabilmente dirigendo. Vomito, mingiate e deiezioni canine sono all`ordine del giorno, costringendo i residenti a convivere con un rischio igienico sanitario impellente: le stringenti norme del Regolamento Comunale di Polizia Municipale, difatti, vietano la possibilita` di lavare il suolo pubblico; tra l`altro, le ridotte dimensioni delle strette viuzze del centro storico rendono inaccessibile il transito dei mezzi per il lavaggio stradale.

E` necessario, pertanto, intensificare i controlli per limitare il consumo di alcool di cui, sovente, si approvvigionano diversi adolescenti in vista del weekend dai supermercati (dove e` piu` conveniente e congeniale acquistarne grandi quantita`) per bere in compagnia e, per sanzionare i padroni di amici a quattro zampe, che passeggiano privi di sacchetti per la raccolta delle deiezioni canine, che invece devono essere conferiti negli appositi contenitori. Ieri mattina, infatti, una segnalazione ci e` pervenuta da un lettore residente nei pressi delle mura cinquecentesche: con dei fazzoletti di carta, una deiezione canina e` stata nascosta e percio` incastrata dietro un tubo per lo scarico delle acque piovane.


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.


Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.