Guardia di Finanza Puglia: presentato il bilancio operativo annuale 2014

Martedì, ore 13:11

Tutela della spesa pubblica, lotta alle frodi, all’evasione fiscale, alla criminalità organizzata ed economica, contrasto ai traffici illeciti

NEL CORSO DEL 2014:

  • denunciati 389 responsabili di reati contro la pubblica amministrazione;
  • controllati appalti pubblici per oltre 407 milioni di euro, 131 le denunce per irregolarità;
  • individuati sprechi per oltre 123 milioni di euro e frodi ai finanziamenti pubblici ed al “welfare” per circa 40 milioni di euro;
  • scoperti oltre 541 evasori totali e 814 responsabili di reati tributari;
  • sottratti alla criminalità organizzata beni per circa 50 milioni di euro;
  • sequestrati circa 13 milioni di prodotti contraffatti o pericolosi ed oltre 16 tonnellate di generi agroalimentari;
  • eseguiti 1.146 controlli di contrasto al gioco illegale, con irregolarità nel 30% dei casi;
  • sequestrate quasi 9 tonnellate di droga e 6,5 tonnellate di sigarette di contrabbando;
  • arrestati 19 trafficanti di esseri umani.

Disponibile altresì il “Rapporto Annuale 2014” predisposto dal Comando Regionale Puglia della Guardia di Finanza; la Pubblicazione, con testi e tabelle, fornisce un quadro completo dell’azione sviluppata dalla Guardia di Finanza pugliese nel 2014, attraverso un complesso coordinato di attività investigative e piani operativi mirati al contrasto dei più gravi fenomeni di illegalità economico-finanziaria.

BILANCIO OPERATIVO 2014

Bari, 14 Aprile 2015

IL CONTRASTO ALLE FRODI FISCALI E ALL’ECONOMIA SOMMERSA

RISULTATI CONSEGUITI NEL CONTRASTO ALL’EVASIONE FISCALE
E AL SOMMERSO
TIPOLOGIE DI INTERVENTO 2014 Λ% anno 2013
Indagini di p.g. concluse nel contrasto all’evasione e alle frodi fiscali 531
Verifiche ai fini II.DD., IVA e altri tributi 3.129
Controlli fiscali 4.277
Controlli strumentali e su strada 37.225
REATI TRIBUTARI SCOPERTI 978
Soggetti denunciati 814 +11%
di cui in stato di arresto 4
SEQUESTRI PATRIMONIALI PER REATI TRIBUTARI
Valori sequestrati (€) 29.657.038
Valori proposte di sequestro (€) 166.610.420 +65%
FENOMENI SCOPERTI
Casi di frodi IVA 130
Casi di Fiscalità internazionale 1
Evasori totali 541 +7%
Irregolarità controlli strumentali 41% +6%
SOMMERSO DI LAVORO
Lavoratori in nero scoperti 1.657
Lavoratori irregolari scoperti 1.518 +65%
Datori di lavoro che hanno utilizzato manodopera irregolare e in nero 585

OPERAZIONE “LUBRIFICANTI SENZA FRONTIERE”, condotta dal Comando Provinciale di Bari nel campo del contrasto all’evasione fiscale nel settore del commercio internazionale di oli lubrificanti, ha consentito di sgominare un’associazione a delinquere composta da sei soggetti che gestivano cinque società, alcune con sede in Bulgaria e Polonia, che, attraverso sofisticati meccanismi di frode, per l’ammontare complessivo di 18.8 milioni di Euro, praticavano un prezzo di vendita dell’olio lubrificante notevolmente inferiore a quello normale di mercato, esercitando cosi concorrenza sleale a danno delle impese in regola.

OPERAZIONE “ORO GIALLO – ALIUD PRO OLIO”, è una verifica fiscale eseguita nei confronti di un’impresa di Andria (BAT) operante nel settore del commercio all’ingrosso di oli e grassi alimentari, che ha permesso di svelare più’ articolate frodi agroalimentari in danno del Made in Italy.
Le indagini hanno evidenziato il coinvolgimento di 16 imprese di produzione e vendita di olio di oliva dislocate in Puglia ed in Calabria, a cui veniva demandato il compito primario di coprire con l’emissione di fatture false per l’approvvigionamento cartolare di partite di olio extravergine di oliva che invece di provenire dagli uliveti Italiani, veniva in realtà prodotto ed importato in nero dalla Spagna.
In questo modo l’organizzazione trasformava, mediante documenti contabili falsificati, migliaia di quintali di olio Spagnolo in “prodotto 100% italiano biologico”, usurpando così la classificazione Made in Italy di maggiore qualità.
Sono stati per questo eseguiti 16 arresti e sequestri aziendali di tutte le imprese coinvolte.

OPERAZIONE “WASTELAND”, eseguita dalla Compagnia di Francavilla Fontana (BR) ai fini del contrasto del lavoro nero e delle frodi a danno dell’INPS, ha consentito di individuare 510 falsi braccianti agricoli, che risultavano solo sulla carta aver lavorato per conto di imprese locali.

LA VIGILANZA SULLA SPESA PUBBLICA

RISULTATI CONSEGUITI NEL CONTROLLO SULLA SPESA PUBBLICA E NEL CONTRASTO AI REATI CONTRO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
FRODI NELLA RICHIESTA/PERCEZIONE DELLE RISORSE
A CARICO DEL BILANCIO DELL’UNIONE EUROPEA 2014
Interventi eseguiti 728
Persone denunciate 512
Contributi indebitamente percepiti/richiesti (€) 20.367.493
Contributi controllati (€) 36.901.660
Sequestri (€) 1.405.191
FRODI NELLA RICHIESTA/PERCEZIONE DI INCENTIVI NAZIONALI
Interventi eseguiti 92
Persone denunciate 186
Contributi indebitamente percepiti/richiesti (€) 9.791.859
Contributi controllati (€) 23.667.408
Sequestri (€) 7.258.103
APPALTI PUBBLICI
Interventi eseguiti 31
Persone denunciate 131
Valore degli appalti controllati (€) 407.200.498
Somme oggetto di assegnazione irregolare (€) 61.886.601
SPESA PREVIDENZIALE
Interventi eseguiti 110
Persone denunciate 2.157
Contributi controllati (€) 10.017.685
Frode accertata (€) 9.947.079
Sequestri (€) 157.836
SPESA SANITARIA
Interventi eseguiti 202
Persone denunciate 102
Frode accertata (€) 81.023.248
REATI CONTRO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
Interventi eseguiti 114
Persone denunciate 389
– di cui in stato d’arresto 6
Sequestri (€) 224.955
RESPONSABILITÀ AMMINISTRATIVA PER DANNI ERARIALI
Interventi eseguiti 205
Persone segnalate 1.378
Danni erariali segnalati (€) 123.239.741
PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE E TICKET SANITARI
Interventi eseguiti 1.319
– di cui irregolari 730
Persone verbalizzate 643
Frode accertata (€) 207.634

FRODI AL SISTEMA SANITARIO NAZIONALE
Il Nucleo pt di Foggia ha sviluppato un’indagine sulla fornitura di materiale sanitario destinato ai Presìdi ospedalieri dell’A.S.L. di Foggia, ricostruendo un meccanismo fraudolento attraverso il quale talune società fornitrici, grazie alla complicità di quattro funzionari della predetta A.S.L., hanno gonfiato i prezzi di flaconi di disinfettante (acquistati al prezzo di 60 euro e rivenduti per 1.920 euro cadauno), provocando così un danno al bilancio pubblico di 2.380.000 euro.
Un’altra attività investigativa nello specifico settore è stata posta in essere dal Nucleo pt di Taranto, che ha evidenziato indebite percezioni di 60,5 milioni di rimborsi della ASL a favore di centri di riabilitazione per ricoveri di pazienti inappropriati per presunti aggravamenti di malattie relative alla deambulazione.

FRODI ALLA SPESA PUBBLICA NAZIONALE
Il Nucleo PT di Bari, ha sequestrato 11,2 milioni di beni nei confronti dell’amministratore unico e di un dirigente delle Ferrovie del Sud-Est a seguito di indagini sviluppate sotto la direzione dell’Autorità Giudiziaria ordinaria e contabile, per una frode ipotizzata all’atto dell’acquisto e della ristrutturazione di 25 carrozze passeggeri dismesse da società tedesche e polacche a prezzi raddoppiati rispetto al valore di mercato.

FRODI DI AIUTI COMUNITARI ALL’AGRICOLTURA
I Reparti della Puglia hanno eseguito 605 controlli nei confronti di percettori di aiuti comunitari per 5,8 milioni di euro non spettanti in quanto non collegati all’esercizio di un’attività agricola effettiva, bensì a contratti di affitto di terreni del tutto fittizi, oppure a particelle catastali di beni demaniali non coltivati.
OPERAZIONE “DOMUS AUREA”, condotta dalla Tenenza di Gioia del Colle in ordine alla turbativa del procedimento amministrativo per l’aggiudicazione di appalti per la realizzazione di alloggi di edilizia popolare del Comune di Gioia del Colle, che ha portato a 3 arresti per corruzione e turbata libertà degli incanti.
OPERAZIONE “CONFIDENCE”
L’attività di indagine, anch’essa sviluppata dalla Tenenza di Gioia del Colle, ha riguardato un’attività di indagine avviata nei confronti di Ufficiali, in servizio ed in congedo, dell’Aeronautica Militare e dell’Esercito Italiano e di alcuni imprenditori, per corruzione, truffa aggravata, rivelazione di segreti d’ufficio, turbata libertà degli incanti riferibili agli anni 2011 e 2012, tramite pubbliche gare relative alla ristrutturazione di due plessi, da adibire a mensa in una caserma dell’Esercito Italiano di Cagliari; la fornitura di moduli abitativi per il centro immigrati di Borgo Mezzanone (FG); l’installazione di impianti fotovoltaici su sedimi militari.

L’AGGRESSIONE AGLI INTERESSI ECONOMICO PATRIMONIALI DELLA CRIMINALITA’ ORGANIZZATA ED AL RICICLAGGIO

RISULTATI CONSEGUITI NELLA LOTTA ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA
ED ECONOMICO-FINANZIARIA
ATTIVITÀ ISPETTIVA ANTIRICICLAGGIO 2014 Λ% anno 2013
Ispezioni 13
Controlli 12
Persone denunciate 18
Violazioni amministrative accertate 18
Violazioni penali accertate 43
APPROFONDIMENTO DELLE SEGNALAZIONI PER OPERAZIONI SOSPETTE
Approfondite 884
Esito Procedimenti penali esistenti 171
Contestazioni Amministrative 52
Contestazioni penali 51
CIRCOLAZIONE TRANSFRONTALIERA DI VALORI
Interventi eseguiti 162
Violazioni riscontrate 162
Valuta e titoli intercettati al seguito (€) 2.752.051
Sequestri (€) 141.982
CONTRASTO AL RICICLAGGIO
Interventi eseguiti 61
Persone denunciate 73
– di cui in stato d’arresto 4
CONTRASTO ALL’USURA
Interventi eseguiti 108
Persone denunciate 86 +75%
– di cui in stato d’arresto 45 +309%
TUTELA MERCATI FINANZIARI
Reati Fallimentari Interventi eseguiti 99
Soggetti denunciati 156
di cui in stato d’arresto 9
Valore distrazioni accertate (€) 114.288.984
Sequestri (€) 17.352.037
Reati Societari Interventi eseguiti 8
Soggetti denunciati 10
Reati Bancari e Finanziari Interventi eseguiti 54
Soggetti denunciati 96
di cui in stato d’arresto 4
Sequestri (€) 149.400
RESPONSABILITÀ AMMINISTRATIVA DEGLI ENTI
Interventi eseguiti 9
Soggetti segnalati 52
Sequestri (€) 22.062.187
FALSO MONETARIO
Interventi eseguiti 1.131
Persone denunciate 1.141
di cui in stato d’arresto 1
Sequestri (€) 219.357.108
CONTRASTO ALLA CRIMINALITÀ ORGANIZZATA
Accertamenti patrimoniali 252
Soggetti controllati 1.058 +32%
di cui persone fisiche 961
– di cui persone giuridiche 97
Proposte di sequestro (€) 164.721.230 +90%
Sequestri (€) 33.981.624
Confische (€) 14.574.706

Il GICO di Bari ha concluso l’OPERAZIONE “DOMINO 3”, che negli anni passati aveva già portato al sequestro ed alla successiva confisca di beni mobili ed immobili al clan “Parisi” di Bari, per un valore complessivo di € 220 milioni (operazioni DOMINO “1” e “2”).
Le nuove investigazioni hanno riguardato un’ipotesi di riciclaggio di 6 miliardi di vecchie lire operata dal clan attraverso un finto investimento immobiliare nel 2005 a Bari e Fasano per un affare che poi è sfumato ed ha comportato la restituzione di una caparra, a quel punto “pulita”, a società controllate da prestanome.

OPERAZIONE ANTIDROGA “GOLD & CAMELS”
Il G.I.C.O. di Bari ha eseguito 6 arresti e sequestri di beni per 15 milioni di euro nei confronti di trafficanti di sostanze stupefacenti contigui al clan “Sinisi-Francavilla” di Foggia, i quali tramite Facebook smerciavano hashish acquistato in Lombardia e destinato alle piazze della Capitanata, ma anche del Molise e delle Marche.

OPERAZIONE “BAD CHEQUE” (USURA)
Il Nucleo di polizia tributaria di Lecce ha eseguito 5 arresti ed un sequestro patrimoniale di 8 milioni di euro nei confronti di un gruppo criminale che attraverso una società finanziaria di Aradeo (LE), l’Istituto Popolare del Salento S.P.A., rilasciava prestiti a tassi usurari superiori al 140% di interessi annui ad imprenditori in crisi di liquidità, facendosi rilasciare assegni post-datati, cambiali e garanzie su immobili.

LA TUTELA DEI DIRITTI DI PROPRIETA’ E DEI CONSUMATORI

CONTRASTO ALLA PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE DI PRODOTTI 2014 Λ% anno 2013
Interventi eseguiti 1.370
Persone denunciate 1.082
di cui in stato d’arresto 1
Prodotti sequestrati (nr.) 12.887.698 +39%
di cui per contraffazione 1.304.703
– di cui per violazione normativa sicurezza prodotti 11.526.289
– di cui per violazione normativa made in Italy 29.707
– di cui per violazione normativa diritti d’autore 26.999
Valore prodotti sequestrati (€) 205.416.219
FRODI NEL COMPARTO AGROALIMENTARE
Prodotti sequestrati Kg 16.200
Litri 788
*=carni, pesce, formaggi, latticini e frutta;
**=birra, vini, spumanti, alcolici e altri prodotti;

Nell’ambito dell’attività di contrasto al “mercato del falso” Made in Italy e dei prodotti pericolosi per la salute dei consumatori, si segnalano:
l’operazione “FALLACIS” del Nucleo PT di Taranto, finalizzata a ricostruire la filiera del falso a monte dei negozi di imprenditori cinesi della provincia Jonica, conclusasi con il sequestro di oltre 3 milioni di articoli contraffatti o non sicuri (dispositivi elettrici ed elettronici, sanitari, giocattoli, accessori per abbigliamento, cosmetici ed utensili per alimenti) per un valore di mercato di 12,5 milioni di euro e la denuncia a piede libero di 56 responsabili;
l’operazione “MASANIELLO”, sempre del Nucleo PT di Taranto, condotta nel settore della commercializzazione di articoli contraffatti attraverso la rete internet, che ha consentito la denuncia all’A.G. di 56 soggetti, di cui nr. 24 destinatari di ordinanza di custodia cautelare ed il sequestro, sull’intero territorio nazionale, di diversi opifici comprensivi di macchinari, automezzi ed ingenti quantitativi di capi di abbigliamento e calzature contraffatte delle più note griffe della moda;
l’operazione “BOLLE DI SAPONE” della Compagnia di Otranto condotta nei confronti di un’associazione a delinquere dedita alla contraffazione di prodotti per l’igiene della casa e della persona che ha consentito il sequestro di oltre 800 mila articoli (confezioni ed etichette riportanti i più noti marchi di detersivi in commercio), nonché macchinari per la produzione degli stessi, beni mobili ed immobili per un valore complessivo di oltre 5 milioni di euro e il deferimento all’A.G. di nr. 68 responsabili.

L’ATTIVITA’ DI CONTRASTO AI TRAFFICI ILLECITI

RISULTATI CONSEGUITI NELL’ATTIVITA’ DI CONTRASTO AI TRAFFICI ILLECITI
CONTRASTO AL TRAFFICO DI SOSTANZE STUPEFACENTI 2014 Λ% anno 2013
Persone denunciate 833
di cui in stato d’arresto 206
Sostanze sequestrate (kg) 8.842 +28%
– hashish e marijuana 8.697 +22%
– cocaina 40 +67%
– eroina 80 +57%
– sostanze psicotrope 1
– altre sostanze 24
CONTRASTO AL TRAFFICO DI ARMI
Interventi 52
Persone denunciate 57
– di cui in stato d’arresto 16
Armi sequestrate 43
– di cui pistole 33
– di cui fucili 9
– di cui mitragliatrici 1
CONTRASTO ALL’IMMIGRAZIONE CLANDESTINA
Persone arrestate per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina 19
Mezzi sequestrati 18
Migranti soccorsi 1.435
CONTRASTO AGLI ILLECITI NEL SETTORE AMBIENTALE
Interventi 1.690
Persone verbalizzate 1.805
– di cui denunciate all’Autorità Giudiziaria 1.690
Sequestri rifiuti industriali (Tonnellate) 110.133
Sequestri discariche abusive 35
OPERAZIONE “BLUE SKY M”
La notte del 31 dicembre 2014, si è verificato l’approdo della nave “Blue Sky M”, battente bandiera moldava, con a bordo 796 migranti, nel porto di Gallipoli. Subito sono scattate le indagini di p.g. ad opera della “squadra investigativa interforze”, tra cui militari del GICO di Lecce, che, a seguito di informazioni acquisite da alcuni migranti e dall’osservazione diretta di movimenti sospetti a bordo, hanno individuato il comandante della nave e 3 componenti dell’equipaggio, sottoposti a fermo di p.g. per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

TRAFFICO ILLECITO DI RIFIUTI
Il Gruppo Pronto Impiego di Bari, nell’operazione TRASH FOR CASH, ha eseguito una serie di accessi presso siti di raccolta, stoccaggio e smaltimento di rifiuti ferrosi ed in rame, riscontrando oltre 20.000 operazioni di conferimento senza prescritta autorizzazione, nonché l’illecita miscelazione di rifiuti, per cui ha operato il sequestro di 90 tonnellate di prodotti e l’identificazione di 786 conferenti di 180 tonnellate di rifiuti ferrosi e cavi di rame, in evasione fiscale, per complessivi 1,6 milioni di euro.
L’ATTIVITA’ ANTICONTRABBANDO NEL SETTORE DOGANALE E DEI PRODOTTI ENERGETICI

ATTIVITÀ DI POLIZIA DOGANALE 2014
Interventi 327
Soggetti denunciati 194
Violazioni riscontrate 345
PRINCIPALI GENERI SEQUESTRATI
Tabacchi lavorati esteri (kg) 6.547
– di cui cheap white (kg) 6.105
Merci e prodotti di vario tipo (nr.) 485
Mezzi terrestri e navali (nr.) 7

SERVIZI IN MATERIA DI ACCISE 2014
Interventi effettuati 423
PRODOTTI SEQUESTRATI 5.068.192
Prodotti energetici (kg.) 4.377.523
Alcole (litri anidri) 690.669
ACCERTATO CONSUMO IN FRODE: 101.202.765
Prodotti energetici (kg.) 100.474.590
Alcole (litri anidri) 728.175

ATTIVITA’ DI CONTRASTO NEL SETTORE DELLE ACCISE E DEI PRODOTTI ENERGETICI
Nel corso di una attività ispettiva posta in essere dalla Tenenza di Andria, è stata effettuato un controllo nei confronti di un soggetto economico operante nel settore del commercio di carburanti, eseguito anche mediante accertamenti bancari.
L’attività ispettiva ha consentito di sottoporre a sequestro 1.343 tonnellate di olio lubrificante, nonché di constatare oltre 1 milione di euro di accisa evasa.

LA LOTTA AL GIOCO ILLEGALE

ATTIVITÀ A TUTELA DEL MONOPOLIO STATALE
DEL GIOCO E DELLE SCOMMESSE 2014
Interventi 1.146
– di cui irregolari 346
Violazioni riscontrate 489
Soggetti verbalizzati 1.241

OPERAZIONE CLEAN GAME

Il Nucleo Pt di Lecce ha eseguito un’indagine nei confronti di un’organizzazione criminale che imponeva agli esercenti della stessa provincia il noleggio di congegni per videopoker e videolottery attraverso società intestate a prestanome e riconducibili alla medesima consorteria criminale. All’esito dell’attività investigativa, lo scorso 24 febbraio sono state eseguite 27 ordinanze di custodia cautelare e sequestri di beni pari a 15 milioni di euro.

CONTROLLI IN MATERIA DI GIOCHI E SCOMMESSE

La Compagnia di Ostuni ha eseguito un’attività di controllo in materia di raccolta scommesse nei confronti di una società con sede legale in Monopoli e sede operativa in Ostuni, per conto della GOLDBET SPORTWETTEN GMBH, allibratore estero privo di autorizzazione ad operare in Italia, accertando una base imponibile ai fini delle imposte sulle scommesse di oltre 1 milione di euro.

Il Nucleo pt di Taranto ha individuato nr. 18 centri di raccolta e gestione di scommesse via internet ubicati nell’intero territorio della provincia, per conto di bookmakers esteri (GOLDBET, BET1128, BETPASSION, BETUNIQ, BET365), che operano in assenza delle prescritte concessioni dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, nonché delle autorizzazioni di P.S., rinvenendo postazioni informatiche attrezzate, collegate via modem con i server stranieri. All’esito sono stati segnalati all’A.G. complessivamente 36 responsabili e individuati nr. 4 lavoratori a nero.

 


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.


Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.