Lunedì, ore 09:42

Affonda “Magnolia” al largo di Vieste. AGGIORNAMENTO

Verso le ore 02:30 della scorsa notte, una tremenda collisione tra due natanti monopolitani si è verificata al largo di Vieste, a circa 40 miglia dalla linea di bassa marea della costa.

Poco prima dell’alba di stamane (le ore 5:15), il motopeschereccio “Magnolia” si è inabissato in posizione latitudine 42°07’.834 N e longitudine 016°59’.821 E, mentre l’equipaggio (composto da quattro persone) veniva fortunatamente tratto in salvo sull’“Alessio I” – unendosi così all’equipaggio composto da tre persone – in procinto di rientrare nel Porto di Monopoli (dove è arrivato alle ore 11, attraccando a Punta del Tonno).

Immediato l’arrivo di una telefonata della Capitaneria di Porto di Roma all’armatore per avere contezza della situazione, dato che l’EPIRB (Emergency Position Indicating Radio Beacons, ovvero “trasmettitore radio indicante la posizione d’emergenza”. Un trasmettitore di soccorso il cui scopo è quello di segnalare la posizione di imbarcazioni e navi in situazioni di grave emergenza. È essenzialmente costituito da un radiofaro che si interfaccia con il sistema satellitare COSPAS-SARSAT per le operazioni di ricerca e soccorso) aveva smesso di funzionare.

Ancora da chiarire, la dinamica dell’incidente che costa caro agli equipaggi di ritorno dalla terribile disavventura: la Capitaneria di Porto di Monopoli ha infatti avviato un’indagine.

Un duro colpo per due famiglie rispettabilissime, composte da onesti lavoratori, che lavorano per guadagnarsi da vivere.


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.


Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.