Rapina all’A&O. Castellanese incastrato dalle impronte sulla pistola-giocattolo

Venerdì, ore 07:05

Proseguono le indagini dei Carabinieri della Compagnia di Monopoli finalizzate all’identificazione del complice

È stato identificato e tratto in arresto dai Carabinieri della Stazione di Castellana Grotte, il responsabile di una rapina che risale all’11 agosto scorso all’interno del supermercato A&O di Castellana Grotte dove, armato di pistola e a volto travisato, aveva fatto irruzione in compagnia di un complice (ancora in fase di identificazione da parte dei Carabinieri della Compagnia di Monopoli) armato di coltello che, dopo averlo puntato alla gola del titolare, hanno asportato 600 euro in contanti, dandosi ad una frettolosa fuga a bordo di un motociclo.

Ad incastrare il pluripregiudicato castellanese di 27 anni è stata un’impronta papillare compatibile per ben sedici punti di contatto a quella dell’indice della sua mano sinistra repertata dai Carabinieri della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale di Bari sulla pistola-giocattolo, accidentalmente cadutagli in quella circostanza, sulla quale sono state trovate due impronte.

Perciò, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Bari su richiesta della locale Procura della Repubblica per concorso in rapina aggravata, l’Autorità Giudiziaria ha emesso il provvedimento restrittivo che i carabinieri hanno notificato al giovane presso la casa circondariale di Trani dove si trova già ristretto per altra causa.


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.


Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.